CONDIVIDI

images   GUERRIERO LUVO ARZANO    3
VOLALTO CASERTA                   1
(25-21; 25-10; 16-25; 28-26)
GUERRIERO LUVO ARZANO: Campolo 17, Cozzolino 2, Vinaccia 16, Aprea 13, Maggipinto (L), Russo 17, Foniciello 10, Maresca. Non entrate: Cirillo, Piscopo (L), Russiello, Granata. All. Caliendo

VOLALTO CASERTA: Ricciardi 8, Kostadinova 16, Alfieri 3, Barone, Boteva 6, Gagliardi 2, Babbi 17, Armonia 7, Speranza, Torchia 2. Non entrate: Paioletti, Del Vaglio. All. Monfreda
Arbitri: De Vittoris e Battisti

NOTE. Durata set: 28’; 25’; 23’ ; 33’. Battute sbagliate Arzano: 4; Battute sbagliate Caserta: 8. Battute punto Arzano: 8. Battute punto Caserta: 4. Spettatori: 500 circa.

 

ARZANO – Nemmeno il devastante gelo del Palaghiaccio di Arzano ferma la LuVo Guerriero che continua la corsa verso la zona altissima della classifica superando la Volalto Caserta al termine di un derby giocato senza esclusione di colpi. Un punto guadagnato anche sul Corato che passa a Tremestieri soltanto in cinque set. Partenza a razzo delle casertane avanti nelle prime fasi della prima frazione di gioco. Al primo time-out tecnico conducono le ospiti 2-8 ma non si fa attendere molto la reazione immediata delle ragazze di coach Caliendo che accorciano le distanze. Grazie ad una serie di giocate di alto livello  Foniciello e Vinaccia bloccano l’incontro sul 13 pari. Un erroraccio di Boteva consegna il primo vantaggio della partita alle biancoblu (14-13). Viene fuori la vera Arzano che inizia a macinare gioco e punti con grande intensità, vana quasi ogni azione delle rosanero, il punteggio all’ultimo time-out tecnico recita: 22-19 in favore delle biancoblu. Il primo set si conclude con una precisa schiacciata di Maria Russo che mette a terra il punto del 25-21. Il secondo set è un monologo arzanese con le ragazze di Caliendo che accumulano un largo vantaggio già al primo time-out tecnico (8-2). Dilagano Campolo e compagne, complici anche i tanti errori delle rosanero che crollano (16-6). Con il risultato ormai in cassaforte le padrone di casa volano sulle ali dell’entusiasmo. A far scorrere i titoli di coda ci pensa ancora una volta Maria Russo che sigla il 25-10 finale.  Arriva la strigliata dal lato casertano. Monfreda riorganizza la squadra che ritorna in campo pronta ad aggredire l’Arzano. I risultati non si fanno attendere ed il vantaggio diventa addirittura consistente al secondo time-out tecnico (11-16). Il tempo per rimontare ci sarebbe ma il problema è che Arzano non si scuote ed alla Volalto non resta altro fa fare che incrementare il vantaggio fino a trovare il punto della vittoria con Babbi. Il quarto set si apre sui binari dell’equilibrio. Le squadre di Caliendo e Monfreda si affrontano a visto aperto giocando a rincorrersi (6-8). Lo spettacolo in campo resta interessante e si arriva con la situazione pressoché invariata nella zona calda del parziale (19-21). Il finale è di quelli a prova di mal di cuore. Sembra salire in cattedra la Guerriero LuVo che non perdona ogni piccola sbavatura negli schemi rivali. Con precisione chirurgica gli attacchi della rimonta vanno a segno mentre coach Monfreda invita il gruppo a stringere i denti fino in fondo (23-22). Due errori in sequenza consentono a Caserta di ribaltare la situazione (23-24). Russo rimedia all’errore appena commesso si continua ad oltranza. Vinaccia conquista per la seconda volta la palla match e Campolo conquista il punto che vale tre punti d’oro. Arzano vince e chiude il 2013 al terzo posto della classifica.

 

Roberto Esse

Ufficio Stampa Arzano Volley