CONDIVIDI

Centro Ester 2013-14

Napoli – Prima contro seconda. Si gioca per la vetta della classifica nel match in programma domani sabato 7 dicembre alle 18.30 nella palestra della scuola media San Pietro di Scafati. Di fronte le padrone di casa della Tecnocompositi, prime in classifica con 21 punti in 7 gare, ed il Centro Ester che insegue ad una sola lunghezza. Altri numeri testimoniano la bontà del cammino delle squadre guidate da due ‘professori’ della pallavolo, Bifulco per le scafatesi e Vitale per le napoletane. La Tecnocompositi sin qui ha vinto tutte le partite stagionali, concedendo appena due set nelle 4 sfide di Coppa ed uno nelle 7 di campionato. Il Centro Ester, invece, è in serie positiva da 11 incontri, avendo perso solo il match inaugurale di Coppa Campania ad Arzano. Dopo quella partita, la truppa di Vitale ha lasciato per strada appena un punticino in campionato, avendo vinto ‘solo’ al tie-break l’interminabile match del PalaDennerlein contro la Due Principati. “Siamo molto cariche, vogliamo allungare la nostra striscia vincente anche a Scafati” assicura Arianna Amati, palleggiatrice ed anima del gruppo rossoblu. “Siamo consapevoli che in questi due mesi siamo cresciute molto, quello di Scafati è un test importante per dimostrarlo. Obiettivo playoff? Sono scaramantica, per il momento preferisco parlare solo di salvezza e direi che ci siamo quasi. Scherzi a parte, forse la nostra unica pecca per competere a certi livelli è l’esperienza, ma cercheremo di sopperire con la grinta, la determinazione e la voglia di lottare in ogni punto”. Oltre a smistare ottimi palloni durante le partite, Amati si sta facendo apprezzare anche come trascinatrice: “Mi fa piacere che le ragazze della squadra mi abbiano riservato tanti attestati di stima, in questo gruppo faccio un po’ la mamma. Sono sempre pronta a dare consigli e a spronarle nei momenti difficili. Avendo qualcuno in campo che dimostra che anche la palla più impossibile si può riuscire a prendere, magari ci credono di più anche loro. Già rispetto agli inizi, noto che adesso tutte sono più consapevoli delle loro potenzialità. Siamo un gran gruppo, ci stiamo amalgamando bene. Da noi non importa chi fa il punto, l’importante è che lo si faccia”. Contro Scafati però sarà dura: “È una squadra che gioca insieme da un anno, può contare su attaccanti molto forti come Stanzione. Dobbiamo essere efficaci in battuta, come nelle ultime gare. Speriamo di riuscire a continuare in questa direzione”.
Nel matinee di domenica 8 dicembre, invece, tocca alle ragazze della seconda formazione esterina. Alle 11, al PalaDennerlein, la squadra guidata da Giancarlo Chirichella affronta il Volleytime Casagiove in una gara della sesta giornata del campionato di serie D. Le giovani rossoblu, reduci dalla bella vittoria di Atripalda, vanno a caccia dell’impresa contro la capolista del torneo.

 

 

Rino Dazzo

Addetto Stampa Pallavolo Centro Ester Napoli