CONDIVIDI

Serie D femminile – Girone D – Dodicesima giornata

INDOMITA SALERNO – RIBELLINA SANTA MARIA A VICO 3-2

(25-21, 25-11, 21-25, 23-25, 15-11)

INDOMITA: Cataldo 13, De Rosa, Ferrara I. 3, Izzo 16, Liguori 17, Morea, Pagano, Pizzarelli 3, Scoppetta 6, Verdoliva 9, Vicinanza, Ferrara S. (L). All. Tescione

RIBELLINA: Anzalone, Crisci, D’Aiello, Fucci, Grieco, Iovino, Nigriello D., Peccerillo, Piscitelli, Sposito, Verlezza, De Lucia(L), Nigriello P. (L). All. Esposito

Arbitro: Ventre di Avellino

Indomita salerno Ribellina 3-2

Domina, regala spettacolo ed entusiasma. Poi soffre, lotta, stringe i denti. Ma nel momento decisivo caccia gli artigli e conquista una vittoria fondamentale in chiave promozione. L’Indomita femminile di coach Tescione dopo una partita ricca di emozioni e colpi di scena, supera il Ribellina al quinto set e stacca le rivali restando da sola al secondo posto della classifica. Coach Tescione schiera la formazione titolare con Pizzarelli opposto, Izzo e Cataldo centrali, Ferrara libero, Liguori e Verdoliva di banda e naturalmente capitan Scoppetta in regia. Nei primi due set l’Indomita è praticamente perfetta in ricezione, incisiva in attacco ed efficace al servizio. Il Ribellina soffre il gioco delle ragazze di Tescione che conquistano il primo set 25-21 e dominano un secondo set senza storia, lasciando solo undici punti alle avversarie. Il Ribellina non ci sta e nel terzo set tenta il tutto per tutto. Approfittando di un leggero calo di Cataldo e compagne, la formazione ospite scappa via ma l’Indomita reagisce. Tescione inserisce Ilaria Ferrara in posto due per provare ad avere maggiore incisività in attacco. Il finale è ricco di emozioni, Izzo fa 17-20, ancora Scoppetta sigla il meno 3 ma il Ribellina arriva a conquistare quattro setpoint. Uno lo annulla Liguori con un pallonetto, ma il secondo è quello vincente. 25-21 e si va al quarto set. Sulle ali dell’entusiasmo il Ribellina parte meglio anche nel quarto, sfruttando qualche errore dell’Indomita e portandosi subito 2-6, vantaggio che mantiene fino al time out tecnico 8-12. Un pallonetto di Liguori, Cataldo e poi Izzo, con due primi tempi e un muro riportano l’Indomita in parità a quota 15. Il set si accende. Izzo sale in cattedra e mette a segno punti su punti. Il Ribellina risponde e ritrova il vantaggio e torna a più due, 19-21. Ilaria Ferrara fa 21-21. La Senatore è una bolgia. L’Indomita va sul 23-22, ma il Ribellina non molla e con tre punti consecutivi porta la sfida al tie break. Coach Tescione in panchina con l’assistant Coach Paola Barletta e il dirigente Candeloro Plaitano, dà i giusti consigli alle ragazze e il quinto set, infatti, si apre nel segno dell’Indomita. Muro di Izzo ed ace di Verdoliva. Poi un ace di Liguori regala ben tre punti di vantaggio alle ragazze di Tescione che al cambio campo vanno avanti 8-5. Un ace di Giada Cataldo porta l’Indomita a più 4, 9-5. Ma ancora una volta il Ribellina non molla e rientra in partita, riportandosi in parità a quota 11. Sale la tensione ma l’Indomita ha cuore e grinta da vendere. Liguori, top scorer dell’incontro a quota 17, mette a terra il pallone del 12-11. Cataldo con un muro e un primo tempo porta l’Indomita sul 14-11, prima della chiusura con un punto di capitan Scoppetta che fa esplodere la festa in campo e sugli spalti per un successo importantissimo.

I risultati della dodicesima giornata: Real Gesualdo-Volley Ball Flyer 0-3, Roccarainola-Marano 3-0, Indomita-Ribellina 3-2, San Marcellino-Vairano 3-0, Virtus Pompei-Volley World (giovedì 11, ore 20)

La classifica: Roccarainola 31, Indomita 26, Ribellina 25, Volley Ball Flyer 23, Pompei 16, San Marcellino 15, Mariglianella 14, Marano 10, Vairano 8, Orta 5 e Volley World 5, Real Gesualdo 2.

 

Area Comunicazione

Asd Indomita Salerno