CONDIVIDI

Esultanza

Napoli, 20 dic. – Il Napoli Volley gioca probabilmente la miglior partita della stagione ed espugna il parquet della Volleyrò Casal de’ Pazzi, terza in classifica nel girone D di serie B1. La sorpresa del decimo turno è dunque firmata Napoli: prestazione autoritaria delle partenopee, alle quali sta addirittura stretto il 3-2 finale. La squadra di coach Luca Loparco ha controllato il match dominando per lunghi tratti al Palaford di Roma, riscattando immediatamente la sconfitta interna di una settimana fa contro Terracina e trovando la terza vittoria esterna del suo campionato, dopo quelle di Ostia e Messina. Ora Napoli è ottava in classifica con 14 punti, ma soprattutto può guardare con fiducia ad un calendario che propone sfide durissime da qui al termine del girone d’andata. Si comincia il 9 gennaio, dopo la sosta per le festività natalizie, quando al Polifunzionale di Soccavo si giocherà alle ore 19 il primo derby della stagione contro l’Acca Montella. “Questo è un gruppo di leonesse – esulta il presidente del Napoli Volley, Pasquale Caprio – Sono orgoglioso di essere alla guida di un team semplicemente stupendo, che ha un orgoglio enorme. Un ringraziamento va a tutto lo staff, tra difficoltà e sacrifici riesce a mettere le ragazze nelle condizioni di rendere sempre al meglio”

In cronaca, Volleyrò scende in campo sognando l’aggancio ad Arzano al secondo posto e parte col piede sull’acceleratore: il 16-13 sembra il preludio alla conquista del primo set, ma Napoli non ci sta e risponde punto a punto. Difesa e muro partenopei fanno la differenza, il parziale dice 12-8 e le ospiti portano a casa il primo parziale, 25-23. Scontata la reazione delle laziali: 8-1 al rientro in campo e set vinto agevolmente 25-18. È qui che Napoli dà il meglio: conduce le danze nel terzo set con la pallavolo più bella giocata finora, si porta avanti 16-9 e chiude 25-19. E stavolta non ci sono cali, perché Napoli continua a lottare punto a punto anche nel quarto set: va sotto 8-7 e 16-13, si tiene in vita sul 24-24 ma poi cede 28-26. Finita? No, perché neanche questa beffa abbatte una monumentale Bellapianta (25 punti) e compagne, che vincono il tie-break 15-11 con una bella fiammata finale. Finisce 3-2 dopo due ore e venti minuti di battaglia. I numeri dicono che Napoli quest’anno ha vinto quattro volte su quattro al tie-break: davvero un gruppo di leonesse.

 

Volleyrò Casal de’ Pazzi-Napoli Volley 2-3 (23-25, 25-18, 19-25, 28-26, 11-15)

Volleyrò: Muzi, Ferrara, Dalla Rosa 3, Napolano, Turla, Provaroni, Mancini 3, Bartolini 17, Spinello 1, Cecconello, Melli 22, Pamio 18, Nwakalor 10. All. Cristofani.

Napoli: Giaquinto, Di Cristo 6, Bellapianta 25, Ammendola, Battaglia, Voluttoso 15, Siesto, Moretti, Accorinti, Giommarini 14, Figini 14, Muzio, Lavorenti 3. All. Loparco.

Arbitri: Spartà ed Emma.

Note: durata parziali: 30’, 26’, 29’, 35’, 16’.

 

credit photo: Emilio Landolfi

 

Ufficio stampa Napoli Volley

Donato Martucci