CONDIVIDI

CAVA CUSCINETTI-INDOMITA SALERNO 2-3

(24-26, 25-22, 19-25, 25-20, 14-16)

CAVA CUSCINETTI: Carratù, Senatore, Capriolo, Della Mura, Manzo, Colace, Visco, Pesante, Pietrobono, Rainone, Petrosino (L). All. Ferrara

INDOMITA SALERNO: Abate 6, Brancaleone, Califano, Catone, Memoli 8, Morriello 2, Pagano 20, Penna 13, Tescione 13, Vitale 7, Autuori (L). All. Tescione

ARBITRO: Morena di Salerno

Cava Indomita

Cava de’ Tirreni. Si apre con un successo la seconda fase di Coppa Campania per l’Indomita di coach Tescione. Alla palestra San Pietro, capitan Vitale e compagni superano, infatti, 3-2 i padroni di casa del Cava Cuscinetti, al termine di una gara molto combattuta ed equilibrata. E proprio nel segno dell’equilibrio si apre il primo set. Le due squadre si fronteggiano punto a punto. Cava si porta sul più 2, ma l’Indomita recupera. Sul 13-13 i padroni di casa provano a mettere a segno lo strappo decisivo e vola 18-14. Il time out di coach Tescione serve a poco, l’Indomita continua a sbagliare e Cava va sul 23-16. Il set sembra praticamente chiuso ma con grinta e cuore i ragazzi di Tescione danno il via alla rimonta. Un muro di capitan Vitale segna il meno 4, poi due punti di Pagano e un altro muro ad opera di Tescione portano l’Indomita al set point dopo un clamoroso parziale di 8-0. Cava annulla il set point, Pagano ne conquista un altro prima che un errore dell’ex di turno Capriolo, permetta all’Indomita di chiudere il set 26-24. Anche nel secondo set Cava tenta l’allungo nella fase centrale dopo un avvio equilibrato. Il massimo vantaggio è di quattro punti, 17-13. Poi l’Indomita trova grazie ad un muro di Vitale la parità a quota 19. Sul 22-22 prima un servizio vincente di Carratù, poi un errore di Pagano, lanciano Cava che pareggia i conti chiudendo 25-22. Nel terzo set Cava parte forte e va subito avanti 5-1. Coach Tescione cambia Vitale con Abate e con sette punti consecutivi l’Indomita va avanti di due. Ma resta una gara accesa e Cava recupera e va sua volta avanti di due. Sul 16-16 l’Indomita allunga. Prima Memoli sigla il più due, poi un muro di Penna cementa il vantaggio sul più 5, 21-16. Poi prima Memoli e infine Tescione consentono all’Indomita di chiudere 25-19. Nel quarto set l’Indomita entra in campo con la voglia di chiudere i conti. Al time out tecnico è 12-9 per Morriello e soci. Entra anche Califano al posto di Pagano e punto dopo punto è 19-13 Indomita. Sembra obiettivamente fatta ma Cava c’è, non molla e recupera. Con un incredibile parziale di 11-0 arriva al set point e chiude 25-20. Il tie break è di straordinaria intensità. Le due squadre giocano punto a punto. L’Indomita, trascinata da Penna, cinque punti nel quinto set, arriva anche a più tre, ma Cava tiene. Sull’11-12 ancora Penna riporta l’Indomita avanti di due. Cava recupera a quota 13, Penna regala il matchpoint all’Indomita che Cava annulla. Tescione sigla il 15-14 poi Abate con un muro regala un successo all’Indomita. Dopo questo successo in Coppa l’Indomita tornerà in campo sabato alla Senatore contro lo Sparanise, per la quarta giornata di campionato. Mercoledì prossimo, invece, il secondo match di Coppa, contro il Nola Volley, sempre alla Senatore.