CONDIVIDI
WP_20151010_19_26_12_Rich
da sx: Luciana Lauro, Roberto Esse, Ketty Vinaccia, Nunzia Campolo, Dora Sollo ed il Presidente LuVo Barattoli, Luciano Volpicella

 

Si è appena conclusa, presso la sala meeting del Bellagio Cafè, la presentazione della “Luvo barattoli Arzano Volley”, la squadra che parteciperà all’ormai imminente  campionato di B1 femminile. Centrato l’obiettivo della passata stagione, la qualifica ai playoff per la promozione in A2,  quest’anno, in casa Piscopo si prova ad alzare l’asticella. Coach Nello Caliendo, al suo terzo anno sulla panchina dell’ Arzano Volley, non si sbilancia ma è fiducioso ed annuncia un lieto evento: “Sarà una stagione importante sotto ogni punto di vista, ci stiamo allenando davvero bene e questo, oltre al fatto che diventerò papà, mi fa pensare in positivo – Continua entusiasta –  Posso metterci la mano sul fuoco, queste ragazze daranno tutto, partita per partita”.

La nuova squadra, costituita da un mix di giovani e veterane, sarà capitanata da Dora Sollo. Lontana dai parquet per  dedicarsi alla maternità, la giocatrice partenopea, protagonista  di mille battaglie con la maglia dell’Arzano, tornerà a guidare, con grinta ed entusiasmo, la squadra di con le compagne di sempre. Ad attendere il suo rientro, infatti,  le amiche di altre mille avventure passate: ketty Vinaccia, che quest’anno tornerà al suo ruolo naturale di centrale; Nunzia Campolo, capitano in seconda, da ben 7 stagioni ad Arzano; e Luciana Lauro, anche lei, altro simbolo delle soddisfazioni più belle di Arzano degli ultimi anni. Nel ruolo di libero, alla sua terza stagione in casa Piscopo, la più arzanese di tutte, Doroty Rinaldi accompagnata da una  giovanissima, Simona Pinto, classe 97′.Volto nuovo per i tifosi degli ultimi anni ma non per i veterani dell’entuorage arzanese, è Lorena Coppola, che ricoprirà il ruolo importantissimo palleggiatrice.  Simona Galiero, centrale proveniente del Centro Ester, Roberta Seggiotti dall’ Alp Aversa (palleggiatrice),  Marika Longobardi (opposto) ed Ester Russiello (schiacciatrice) sono  gli altri volti nuovi che completano in maniera perfetta il competitivissimo roster arzanese. Quella appena descritta si presenta ai nastri di partenza come una delle squadre più forti del prossimo campionato di B1 femminile.  Sabato 17 Ottobre si entra subito nel vivo della stagione: l’ Acca Montella di coach Sasà Albanese, altra canditata ai playoff promozione per l’A2, sarà il primo avversario tosto da affrontare per le ragazze di Nello Caliendo.

Durante la presentazione, ampio spazio al settore giovanile. Autentico fiore all’occhiello dell’Arzano Volley e coccolato personalmente dal direttore tecnico Antonio Piscopo in tandem con il fedelissimo Gianpaolo Marino è il vero cuore di questa società. Mille soddisfazioni dal campo ed in bacheca altri due titoli regionali (Under 14 e Under 16) oltre a svariati titoli provinciali fanno da preambolo all’obiettivo di sempre, quello di continuare  a crescere.

Presentazione bagnata stagione fortunata. Deve esser  stato questo il mantra del presidente dell’Arzano Volley, Raffaele Piscopo, appena dopo l’episodio che di fatto si è trasformato in un altro problema che affligge il PalaRea di Arzano, attuale casa della squadra appena presentata al pubblico. Oltre al caldo infernale d’estate ed il gelo d’inverno, la struttura, campo di gara di molte associazioni sportive della cittadina arzanese, da oggi ha un altro problema da superare: i punti di rottura della copertura in pvc, a causa dei quali, questo pomeriggio è stata necessaria l’interruzione dell’incontro di calcio a 5  valevole per il campionato di C2 tra Asd  Friends Arzano e Turris Octava. La pioggia battente delle ultime ore, infatti, ha provocato delle infiltrazioni d’acqua costringendo l’arbitro, dopo soli 15 minuti di gioco, ad interrompere la partita. Un fatto grave se si pensa all’importanza che ha l’impianto sportivo del PalaRea. Calcio a 5, basket, pallavolo maschile e pallavolo femminile e chi ne ha più ne metta per un vero e proprio tempio dello sport Arzanese che, a quanto pare, però, soffre dell’ incuria dell’amministrazione comunale nonostante le continue segnalazioni di chi lo vive. Anche stasera, di fronte a stampa ed amici, il Presidente dell’ Arzano Volley, Raffaele Piscopo ha ribadito la sua posizione: “Sono felice di essere un problema per quest’amministrazione sorda nei confronti delle necessità delle associazioni sportive che da anni lavorano sul territorio e per il territorio producendo risultati importanti. Non  tenere conto del lavoro sociale, oltre che sportivo, che una società come la nostra fa,  rende questo paese invivibile, non è possibile rimanere fermi”. Parole dure quelle del presidente arzanese che vanno di concerto con quelle del Presidente della Fipav Campania, l’Avv.  Ernesto Boccia, presente per l’occasione, da sempre in prima fila a supporto delle società che mantengono vivo il movimento pallavolistico campano : “Questa società sportiva non è una meteora, è una realtà del territorio consolidata da anni, è grave che, stasera, ad assistere alla presentazione di questa squadra,  non ci sia nessuna carica istituzionale”.

 

Antonella Manfellotto