CONDIVIDI

pallavolo italvolley

Michele Totire: “Sono davvero troppo felice, raggiungere la semifinale rappresentava già un ottimo traguardo, ma centrare una medaglia è qualcosa di magico. Da allenatore non posso che essere molto soddisfatto. Quello che ci ha portato qui è stato un lungo lavoro che alla fine ripaga tutti noi delle fatiche fisiche e mentali di questo periodo di preparazione. Se riavvolgo il nastro di questo Mondiale posso dire che la gara con l’Iran, che ci ha regalato l’acceso alle semifinali, è stata molto delicata. La Russia poi si è dimostrata di un altro livello e abbiamo fatto il massimo delle nostre possibilità. Questo ultimo match, infine, non è stato semplice; il gruppo cubano ha delle individualità davvero molto interessanti, ma evidentemente noi, nei momenti decisivi, siamo stati più bravi. I miei ragazzi sono stati semplicemente eccezionali, meritano di avere una chance anche a livello di club perché rappresentano il futuro del nostro movimento e sono certo che possono dire la loro in qualunque momento. E’ giusto avere il coraggio di farli giocare. Voglio ringraziare tutto lo staff che più che supportarmi mi ha letteralmente sopportato! La medaglia che abbiamo vinto oggi è il coronamento del lavoro di tante persone, tra i quali il nostro direttore tecnico Mauro Berruto e Mario Barbiero che con il suo gruppo ha fatto cose meravigliose”.

 

Gabriele Nelli: “E’ bellissimo, mi sento al settimo cielo. E’ davvero una grandissima soddisfazione, noi ci abbiamo sempre creduto; sapevamo che avremmo potuto dire la nostra in un Mondiale in cui i ragazzi di valore non erano pochi. Non abbiamo mai sottovalutato i nostri avversari e abbiamo solo pensato a giocare la nostra pallavolo. Alla fine il lavoro svolto è stato ripagato da una medaglia davvero super”.

 

Luca Spirito: “Sono davvero felice, è il coronamento di un lungo percorso. Ora torniamo a casa con una medaglia al collo che in fondo è il sogno di ogni sportivo. Dopo la sconfitta con la Russia in semifinale non ci siamo disuniti e ci siamo solo concentrati su questa gara che comunque sapevamo poteva regalarci una gioia davvero straordinaria”.

 

Il CT Michele Totire

 

Nato a Bari il 12 febbraio 1976, Totire ha esordito in serie A2 nel 2005 con la Prisma Taranto in qualità di secondo allenatore, ruolo che ha mantenuto anche in serie A1 nella stagione successiva dopo la promozione. Nel 2007 è stato nominato primo allenatore della società pugliese, per poi tornare a svolgere il ruolo di vice nel corso della stagione. Nel 2008-2009 sempre come secondo allenatore si è trasferito sulla panchina della Yoga Forlì, mentre nelle stagioni 2009-2010 e 2010-2011 ha guidato come primo tecnico la Canadiens Mantova. Al 2011 risale il suo approdo al Club Italia ed alla nazionale juniores con la quale in qualità di vice ha conquistato il titolo di Campione d’Europa 2012. Nel 2012-2013 ha assunto il comando della Sidigas Avellino, ottenendo la vittoria della Coppa Italia di A2. Nel 2014 dopo l’esclusione dal campionato della società irpina ha chiuso la stagione sulla panchina della Caffè Aiello Corigliano. Sempre lo scorso anno è stato nominato allenatore della Nazionale Juniores azzurra e tecnico del Club Italia di B1, guidato brillantemente ai play off promozione. In questa stagione ha prima guidato la nazionale italiana ai Giochi Europei di Baku, per poi conquistare con gli azzurrini la Medaglia di Bronzo nella seconda edizione del campionato Mondiale U23.

 

Lo Staff Italiano

 

Allenatore: Michele Totire; viceallenatore: Simone Roscini; medico: Carmine Latte; fisioterapista: Gabriele Cavalieri; scoutman: Fabio Dalla Fina; team manager: Federico Cristofori.

 

Chi sono i 12 azzurrini

 

N.1 Alberto Polo

È nato a Bassano del Grappa (VI) il 7 settembre 1995. Altezza 204 cm. Centrale. Gioca nella Cmc Romagna.

N.3 Luca Spirito

È nato a Savona il 30 ottobre 1993. Altezza 199 cm. Alzatore. Gioca nella Calzedonia Verona. Ha partecipato agli European Games di Baku. 5 Presenze in Nazionale, esordio il 14 giugno 2015 a Baku Slovacchia-Italia 3-1. Con le giovanili azzurre ha conquistato la medaglia d’Oro ai Campionati Europei juniores 2012.

N.5 Oreste Cavuto

È nato a Lanciano (CH) il 5 dicembre 1996. Altezza 199 cm. Schiacciatore. Gioca nel Volley Potentino.

N.6 Giacomo Raffaelli

È nato a Grosseto il 7 febbraio 1995. Altezza 195 cm. Schiacciatore. Gioca nell’Emma Villas Siena. Ha partecipato agli European Games di Baku. 5 Presenze in Nazionale, esordio il 14 giugno 2015 a Baku Slovacchia-Italia 3-1.

N.7 Fabio Balaso

È nato a Camposampiero (PD) il 20 ottobre 1995. Altezza 178 cm. Libero. Gioca nella Tonazzo Padova.

N.10 Tiziano Mazzone

È nato a Roma il 22 luglio 1995. Altezza 196 cm. Schiacciatore. Gioca nella Diatec Trentino. Ha partecipato agli European Games di Baku. 5 Presenze in Nazionale, esordio il 14 giugno 2015 a Baku 14 giugno Slovacchia-Italia 3-1.

N.11 Gabriele Nelli

È nato a Lucca il 4 dicembre 1993. Altezza 208 cm. Opposto. Gioca nella Diatec Trentino. Ha partecipato agli European Games di Baku. 7 Presenze in Nazionale, esordio il 14 giugno 2015 a Baku Slovacchia-Italia 3-1. Con le giovanili azzurre ha conquistato la medaglia d’Oro ai Campionati Europei juniores 2012 e il Bronzo al Mondiale U21 2013.

N.12 Fabio Ricci

È nato a Faenza (RA) l’11 luglio 1994. Altezza 205 cm. Centrale. Gioca nella Cmc Romangna. Ha partecipato agli European Games di Baku. 5 Presenze in Nazionale, esordio il 14 giugno 2015 a Baku Slovacchia-Italia 3-1. Con le giovanili azzurre ha conquistato la medaglia d’Oro ai Campionati Europei juniores 2012 e il Bronzo al Mondiale U21 2013.

N.14 Sebastiano Milan

È nato a Treviso il 6 aprile 1995. Altezza 203 cm. Opposto. Gioca nella Tonazzo Padova. Con le giovanili azzurre ha conquistato la medaglia di Bronzo al Mondiale under 21 del 2013.

N.16 Elia Bossi

È nato a Trieste il 15 agosto 1994. Altezza 202 cm. Centrale. Gioca nel Modena Volley. 7 presenze in nazionale, esordio il 29 maggio 2015 ad Adelaide: World League Italia-Australia 3-1. Ha partecipato agli European Games di Baku.

N.17 Marco Izzo

È nato a Cuneo il 17 novembre 1994. Altezza 195 cm. Alzatore. Gioca nella Caffè Aiello Corigliano. Con le giovanili azzurre ha conquistato la medaglia d’Oro ai Campionati Europei juniores 2012 e il Bronzo al Mondiale U21 2013.

N.19 Luca Borgogno

È nato a Cuneo il 27 aprile 1993. Altezza 198 cm. Schiacciatore. Gioca nella Sieco Service Ortona. Con le giovanili azzurre ha conquistato la medaglia d’Oro ai Campionati Europei juniores 2012 e il Bronzo al Mondiale U21 2013.