CONDIVIDI

  
ITALIA-BRASILE 3-0 (25-20 25-22 25-21)

ITALIA: Cominetti 7, Sbertoli 6, Zonca 15, Di Martino 6, Galassi 10, Cantagalli 5, Piccinelli (L), Caneschi, Lavia, Cester 1. Non entrati: Margutti, Zoppellari. All. Barbiero.

BRASILE: Kaio 12, Fernando 1, Gustavo 3, Jefferson, Vitor 3, Lucas Adriano 6, Alexandre (L), Leonardo 4, daniel 9, Gabriel 1, Bruno 8, Bernardo. All. Oncken

ARBITRI: Pumdong (Tha) e Al Traifi (Ksa).

Durata set: 23, 27, 28.

Italia: bs 7, a 2, m 12, et 16

Brasile: bs 12, a 1, m 5, et 25.

Resistencia. Gli Azzurrini di Mario Barbiero avevano tanta rabbia in corpo dopo l’incredibile rimonta subita nei quarti dall’Iran e l’hanno sfogata fornendo due grandi prestazioni ieri con la Cina e questa sera con il Brasile conquistando un quinto posto nel Mondiale U19 che vale molto e che conferma come questa squadra (che nei prossimi mesi sarà la base della formazione che affronterà come Club Italia il campionato di A2) è composta di atleti di valore, preparati ed orgogliosi.

La finalina contro il Brasile è stata condotta con grande personalità, trovando in Zonca e in capitan Galassi due elementi capaci di guidare i compagni al successo a suon di punti, così come il regista Sbertoli ha fatto in palleggio. Davvero una bella prestazione che chiude una stagione positiva in cui gli U19 italiani hanno conquistato anche l’argento nell’Europeo di categoria.

GALASSI: “Siamo molto soddisfatti del quinto posto, anche se credo che per il gioco che abbiamo mostrato avremmo peritato qualcosa di più. Abbiamo giocato un grande torneo, era la nostra prima manifestazione mondiale e abbiamo fatto davvero bene. Per me è un onore essere il miglior attaccante del Mondiale, ma gran parte del merito è stato dai miei compagni di squadra. ”

PALLAVOLO COMUNICATO FEDERALE DEL 23 agosto 2015 a cura dell’ufficio stampa Fipav