CONDIVIDI

3812

 

ITALIA-IRAN 2-3 (24-26 25-16 23-25 25-23 12-15)

 

Dopo l’inaspettato e bellissimo successo contro la Russia campione olimpico ed europeo in carica, gli azzurri sono capitolati a tiebreak contro l’ Iran del grande ex Julio Velasco. Un match che ha visto molti capovolgimenti di fronte e che ha messo in evidenza la gran voglia di lottare degli iraniani. Gli azzurri perdono di misura non avendo sfoderato una buona prestazione, consapevoli di poter fare molto meglio. Lo starting six iniziale vede Beretta al posto di Piano e Baranowicz  al posto di Travica ma gli azzurri sono visibilmente contratti. Nel primo set, gli iraniani arrivano sul 23-19, l’ Italia rimonta  ma alla fine il Velascoteam ha vinto di misura. Secondo set di marca italiana, terzo con gli azzurri non in grado di far loro   il parziale nonostante un vantaggio di 22-18.Nel quarto ancora Iran avanti, ma sul 2-6 Berruto ha rilevato Zaytsev  inserendo Vettori. Il giovane talento azzurro ha risposto bene e gli azzurri hanno rimontato piazzando un eloquente break di 7-2. Sono riusciti ad allungare sino al 21-17 quando nuovamente si sono bloccati. L’Iran ha rimontato, ma egualmente capitolato. Tie-break con l’Italia subito ad inseguire per poi cedere 15-12.Vittoria meritata per l’Iran, più di qualche rimpianto per gli azzurri carenti al servizio e poco continui nel rendimento di gioco. Buona prestazione di Jiri Kovar, best scorer del match con 19 punti. L’ Italia ora è a Tokyo. Domani la Grand Champions Cup osserva il giorno di riposo. Appuntamento a  venerdì (ore 4.10) per il match contro gli stati Uniti.

Antonella Manfellotto

 

 

ITALIA: Zaytsev 13, Lanza 16, Beretta 8, Baranowicz 4, Kovar 19, Birarelli 7, Rossini (L). Piano, Vettori 15, Dolfo. Ne: Travica, Sabbi. All. Berruto.

IRAN: Mahmoudi 17, Mousavi 15, Marouf 1, Zarini 5, Ghaemi 9, Gholami 7, Zarif (L). Mobasheri 4, Mirzajanpour 5, Mahdavi, Davoodi 1. Ne: Tashakori. All. Velasco.