CONDIVIDI

festa due principati

Al Pala Irno passa Pontecagnano al tie break e ai vantaggi ma la Due Principati Volley esce a testa altissima dallo scontro diretto che metteva in palio il secondo posto nel girone B di serie C femminile. La partita è stato un concentrato di emozioni e l’esito non è mai stato scontato.

Squadre contratte in avvio: tre dei primi sei punti complessivi (2-4) sono conseguenza di battute sbagliate. Fast De Chiara ed aces di Della Sala sono i primi spunti di Baronissi che ricuce presto lo strappo (9-9). Pericolo, assenza illustre in Coppa e all’andata, stavolta c’è e si fa notare. Picchia da posto 2 e spinge la P2P verso il primo sorpasso del set (11-10). E’ però Pontecagnano a presentarsi in vantaggio al tempo imposto, dopo il muro su Della Sala (11-12). Pericolo a muro conquista il quinto punto personale sui dodici di squadra e si presenta in battuta. La sua fionda mancina può far male e la squadra riesce a difendere a denti strettissimi due palloni che diventano contrattacchi del +2 (14-12). Corre ai ripari Meneghetti: time out e Pontecagnano più vispo al rientro, tanto da annullare il gap (14 pari). Si viaggia sul filo dell’equilibrio, Baronissi strappa il nuovo +2 (18-16) e Meneghetti tenta la seconda sterzata chiamando il suo ultimo time out. Baronissi però è nel set, al timone: passano Sorrentino in fast, Viscito da posto quattro, Pericolo in diagonale, ancora Sorrentino prima a muro e poi in primo tempo (23-17). D’Arco spreca per le ospiti e le palle set per la Due Principati diventano sette. Mette il sigillo Labano con un aces (25-17).

Nel secondo parziale, l’avvio di Baronissi è balbettante: sbaglia due battute, subisce due aces e Pontecagnano scappa a + 8 (2-10). Coach Veglia opera due cambi: dentro Troncone per Viscito e Rago per Sorrentino. Al time out tecnico il divario è ancora ampio (5-12) e Veglia scuote le sue ragazze. La reazione c’è perché Baronissi assesta un contro break di 3-0 e ritorna in scia (8-12). Le “cugine” lo restituiscono (8-15). La P2P va a fiammate e ci mette cuore, Pontecagnano è più costante e archivia con merito il set a proprio favore (19-25) aggrappandosi anche alle difese sfavillanti di Maria Erra, una delle predestinate della pallavolo campana.

Comincia il terzo set e Baronissi è subito avanti 7-2 ma dilapida il tesoretto e le ospiti la costringono al testa a testa. Alla fast di capitan De Chiara risponde quella di Spirito (9 pari), poi Viscito infila due lungo linea e Rago trova un prezioso primo tempo (12-10). A metà set Pontecagnano è di nuovo in vantaggio (14-15) e Veglia rinforza gli ormeggi in ricezione inserendo Fusco. E’ punto a punto: aggancio Pericolo a quota 17, ancora Pericolo per la rimonta (18-19). Poi murone Labano, sorpasso Viscito e bordata di Pericolo (22-20). Pontecagnano non molla e pesca il 22-22, complice un’invasione. Ha l’inerzia e vince il set (23-25).

P2P avanti 12-8 nel quarto set. Pericolo trascina, Troncone fa il suo in ricezione e assesta pure qualche fendente. Il divario aumenta (18-12), Meneghetti non ha più tempi, Troncone è una piovra in difesa e Rago trova il muro che incanala il parziale sui binari irnini (20-13). Ancora Troncone per il 22-15, chiusura di set con il muro vincente di Anna Pericolo (25-18). La Due Principati fa 2-2 e le sorti della partita sono affidate al tie break.

L’equilibrio regna sovrano: si cambia metà campo sul 7-8 per Pontecagnano . Sul 9-10, time out picentine. Non bastano 15 punti per vincere una partita infinita. Ai vantaggi, l’ultimo urlo è di Pontecagnano (14-16). Nel prossimo turno di campionato, trasferta isolana per la Due Principati che sarà di scena a Casamicciola, in casa della Futura Lacco Ameno, sabato marzo alle ore 16.30.

 

Ufficio Stampa