CONDIVIDI

Non c’è storia al Polifunzionale, Borghesio: “Salvezza da centrare in casa”

C. Ester

Napoli – Megaride-Centro Ester è il derby che non c’è. Una sola squadra in campo al Polifunzionale, quella di casa, a cui bastano tre set vinti in scioltezza in poco più di un’ora per spazzare via d’incanto paure e preoccupazioni sollevate dalla disfatta della settimana precedente a Taranto. Per le esterine, invece, la sfida di Soccavo di fatto non comincia mai. Troppi errori, troppa paura, troppi pasticci e alla fine un rovescio pesante, nel punteggio ma soprattutto nella prestazione. All’andata, al PalaDennerlein, Voluttoso e compagne sfiorarono l’impresa contro la capolista. Lontano dal fortino di Barra, però, il Centro Ester sembra perdere gran parte del suo potenziale. E così anche la trasferta di Soccavo, al ritorno, diventa un viaggio troppo lungo per la truppa rossoblu, che si smarrisce ancor prima di scendere in campo contro un avversario – va sottolineato – autore di una prova praticamente perfetta, senza l’ombra della minima sbavatura.

La cronaca della partita è un racconto stringato, essenziale. Come in altre occasioni in trasferta – Taranto, Isernia – le esterine vanno subito in difficoltà contro la battuta aggressiva ed il gioco veloce delle avversarie. Il primo set si chiude addirittura sul punteggio di 25-8, il secondo vede una resistenza appena più tenace delle barresi (25-16). Anche la terza frazione si chiude in fretta (25-11) e per Nina e compagne è già tempo di pensare alla prossima partita contro Montescaglioso in casa, un impegno decisamente più alla portata.

“Non abbiamo proprio giocato, va dato atto alla Megaride di averci messo nelle condizioni di non poter fare niente”, sottolinea il tecnico esterino Nico Borghesio. “Temevo la loro voglia di rivalsa dopo Taranto, sono tutte atlete di un certo spessore ed in casa non hanno mai perso. Hanno dimostrato contro di noi perché sono meritatamente in testa alla classifica, non ci hanno regalato davvero nulla. In questa occasione i meriti delle avversarie sono stati superiori ai nostri demeriti, anche se abbiamo confermato purtroppo di avere dei limiti evidenti fuori casa, soprattutto in fase di ricezione. È nel nostro palazzetto, nel nostro fortino che dovremo conquistare i punti che ci mancano per la salvezza. Già sabato prossimo abbiamo uno scontro diretto molto importante in cui sarà fondamentale conquistare l’intera posta, senza lasciare per strada neppure un punto. Le partite contro le squadre che ci seguono dobbiamo vincerle per forza, fare punti sul campo della Megaride sarebbe stata oggettivamente un’impresa”.

Domenica da protagoniste, intanto, per due giovani promesse del vivaio esterino. Maria Simonelli e Simona Mottola sono state convocate nella selezione napoletana in occasione del Torneo Interregionale di Roma insieme ad altre 13 ragazze provenienti da altre squadre della provincia.

 

Tabellino

 

Megaride Na-Centro Ester Na 3-0

 

Megaride: Di Pierno, Imperato, Foniciello, Aprea, Coppola, Muzio, Pichierri, Lubrano, Giaquinto, Siesto, Pellicane, Masturzo (L), Musella (L). All. Loparco

Centro Ester: Angone, Voluttoso, Scalzone, Imbimbo, Nina, Di Cristo, Galiero, Mottola, Bonsignore, Esposito, La Torre, Canzanella (L). All. Borghesio

 

Arbitri: Anelli e Percoco di Bari

Note: parziali 25-8, 25-16, 25-11.

 

Rino Dazzo, Addetto Stampa Pallavolo Centro Ester Napoli