CONDIVIDI

Italvolley

Sta per concludersi il 2014, un anno che ancora una volta ha visto la pallavolo italiana in vetrina. Il presidente federale Carlo Magri ha tracciato un bilancio di questa annata durante la quale la Federazione Italiana Pallavolo ha organizzato tre importanti eventi: i Campionati del Mondo Femminili, le Finali di World League e i Campionati Europei di beach volley.

“Quello che stiamo per salutare – ha dichiarato il presidente Magri – è stato un anno speciale per noi, per certi aspetti indimenticabile. Siamo stati coinvolti in tanti e importanti eventi internazionali che ci hanno regalato grande visibilità e fornito ancora una volta la testimonianza di come le nostre discipline, a cui si è aggiunto il sitting volley, siano amate e seguite. I grandi numeri che hanno accompagnato questi eventi, milioni di spettatori in tv per i Mondiali femminili e le centinaia di migliaia di appassionati che hanno affollato le tribune in tutta la penisola, ne sono la testimonianza più eloquente”.

“Il nostro 2014 – ha proseguito il Presidente – ha vissuto il suo momento più emozionante nell’avventura mondiale delle Azzurre di Marco Bonitta, conclusa ai piedi del podio, ma che ha lasciato una grande eredità nei cuori di tutti gli sportivi italiani; ma quello che sta per concludersi è stato anche l’anno dell’indimenticabile esibizione degli Azzurri al Foro Italico sotto il cielo di Roma. Dal punto di vista tecnico è doveroso poi ricordare il valore del bronzo raggiunto dai ragazzi di Mauro Berruto nelle Finali di World League a Firenze e la conquista del primo storico europeo maschile di beach volley con Daniele Lupo e Paolo Nicolai. Tanti momenti esaltanti, insomma, accanto ai quali c’è stata anche l’avventura non positiva del mondiale maschile, che siamo convinti sia stato solo un passaggio a vuoto sulla strada di un progetto che ha come obiettivo i prossimi Giochi Olimpici”.

“Siamo consapevoli – conclude Magri – che il lavoro da fare per rimanere a questi livelli e continuare a migliorare è tanto, ma il nostro impegno è costante. Da presidente della Federazione Italiana Pallavolo mi auguro che questo 2014 rimanga nei cuori delle migliaia di appassionati esattamente come rimarrà nel mio, in attesa di un 2015 che ci vedrà scendere in campo in moltissime manifestazioni e che, come di consueto, ci vedrà protagonisti a livello sportivo e organizzativo. Colgo questa occasione per augurare buone feste a tutta la grande famiglia della pallavolo italiana”.

PALLAVOLO COMUNICATO FEDERALE DEL 23 dicembre 2014 a cura dell’ufficio stampa Fipav