CONDIVIDI

Accademia volley

Si interrompe ad Isernia la striscia di vittorie dell’Accademia Volley che nella nona giornata del campionato nazionale di serie B2 femminile viene sconfitta col punteggio di 3-0 dall’Europea 92.

I parziali 25-16, 25-21 e 25-13 non ammettono repliche e rendono giustizia ad una squadra, quella molisana, che ha confermato tutto il suo valore cancellando brillantemente lo stop della scorsa settimana, rilanciando così le sue ambizioni di alta classifica. Nota di merito per una straordinaria Emanuela Morone, ben 22 i punti realizzati dall’opposto molisano, valore aggiunto quest’oggi ed autentica protagonista in campo con una prova a dir poco straripante.

Una sconfitta invece preventivabile per la COIM che ha ben altre ambizioni di classifica, la squadra ha provato a contrastare lo strapotere delle avversarie con un buon approccio alla partita e qualche buona giocata ma alla fine ha dovuto arrendersi.

Ad eccezione di Gritto, la COIM si presenta ad Isernia col resto della squadra al completo, situazione analoga per l’Europea 92 che schiera il sestetto solitamente titolare .

L’inizio è equilibratissimo, le giallorosse non sembrano intimorite dalla differenza di classifica e giocano alla pari. Al primo time out tecnico sono addirittura avanti, anche se di una sola lunghezza, dimostrando di tenere bene il campo. L’Isernia però non ci sta, vuole subito imprimere il suo gioco e con un parziale di 5-1 scappa via sul 13-9 dando la prima vera svolta alla partita. Il vantaggio resta invariato fino al 16-12 per poi aumentare gradualmente. Le padrone di casa trovano le armi giuste per sconfiggere la resistenza avversaria e chiudono agevolmente col punteggio di 25-16.

La situazione non cambia nemmeno al rientro in campo, Isernia gioca meglio in tutti i fondamentali, la COIM è in difficolta. Sotto 6-11, il tecnico Ruscello si affida un time out per provare a scuotere le sue atlete ma non basta. Le giallorosse continuano a subire l’iniziativa avversaria e a fare fatica a costruire un gioco efficace. Isernia continua a macinare gioco e a dettare legge, mettendo in mostra tutto il suo valore e soprattutto una inarrestabile Morone, autentica mattatrice del match (ben 11 i punti in questo parziale). Si arriva così in maniera prevedibile al 25-21 finale, dopo una disperata ma troppo tardiva reazione delle beneventane che erano tornate sotto sul 19-22.

Troppo forte oggi l’Isernia, neanche scalfita dal buon inizio di terzo set di una COIM più brillante. Dal 6-8 le padrone di casa ribaltano subito la situazione portandosi avanti già sull’11-10 e dilagando nuovamente sul 16-11. La COIM resta tramortita, le molisane giocano in assoluta scioltezza e dominano in lungo e in largo chiudendo agevolmente sul 25-13.

Nessun dramma per la COIM, nonostante una sconfitta sonora e contro un avversario di grandissimo spessore ed in grande serata. Il cammino verso la salvezza è lungo e le possibilità restano intatte alla luce del buon bottino di punti finora collezionato dalla squadra beneventana. Singolare episodio nel terzo set con un punto siglato dal libero giallorosso Cona.

Ultimo impegno adesso prima della sosta natalizia sabato prossimo al Mario Parente di Benevento dove ad attendere la COIM ci sarà il derby cittadino con la ONLUS Volare.

Il tabellino della gara

Accademia Volley: Mezzapesa, Ferrone 6, Principe (C) 5, Dell’Ermo 5, Morgia 1, Delli Quadri 6, Favino (L), De Cristofaro 3, Cona (L) 1, Napolitano, Varricchio ne. All. V. Ruscello.

Europea 92 Isernia: Giroldi 3, Morone 22, Taddei 10, Tomassetti 14, Monitillo 5, Muzzo 9, Boffa (L), Salpietro ne, Fucci, Di Pasquale ne, Bernava ne, Vitullo ne. All. F. Montemurro

uficio Stampa Accademia Volley