CONDIVIDI

Dopo le fatiche dello scorso weekend la parola d’ordine in casa bruniana è “continuità”

Il direttore generale Guido Pasciari: “La passione con cui i nostri atleti lavorano darà i suoi frutti”

Grande successo della Scuola Federale di Pallavolo: oltre 120 il numero degli iscritti

l'iniziativa del Nola Citta dei Gigli a.s.d.

Archiviato il lungo e ricco di partite ponte dell’Immacolata, in casa Nola Città dei Gigli a.s.d. è tempo di allenamenti e sacrifici. Prime squadre (femminile e maschile), settore giovanile e scuola federale di pallavolo, hanno ripreso le proprie attività in vista di un rush finale di 2014 che si spera possa portare nuove soddisfazioni in casa bruniana. Nel Girone B della massima serie regionale femminile, le ragazze di coach Girolamo Buono, reduci dalla sconfitta interna con lo Scafati, domenica dovranno vedersela con l’altra corazzata del girone, il Pontecagnano. Sfida molto impegnativa, al pari di quella che vedrà i ragazzi di coach Rino Alfieri impegnati a Salerno contro l’Indomita nel Girone B di serie C maschile dopo il doppio ko interno rimediato domenica e lunedì con Ischia e Solopaca (recupero della prima giornata). Infine, sempre sul difficile campo del Pontecagnano, toccherà alle giovanissime under 16 della serie D portare in alto il baluardo del Nola Città dei Gigli a.s.d. L’ambiziosa compagine giovanile nolana è reduce dalla bella e combattuta vittoria conquistata al PalaMerliano domenica contro il Pegaso Angeletti. Le tre squadre domenica sono scese in campo con lo striscione “Diversamente abili, ugualmente atleti” per promuovere la nascita del settore sitting volley a Nola.

Tanti impegni all’orizzonte per le selezioni griffate McDonald’s, sfide da onorare con il solito impegno e la solita passione, come sottolineato dal direttore generale bruniano, Guido Pasciari: “Il calendario così fitto ed impegnativo non ci spaventa – ha ammesso Guido Pasciari – gli atleti e le atlete sanno che senza il giusto impegno in allenamento nessun risultato può essere raggiunto a prescindere dal duro allenamento. Devo dire che sono molto soddisfatto del modo in cui le selezioni stanno approcciando ai tanti impegni dimostrando una maturità che stona al cospetto delle carte di identità dei soggetti in questione. Siamo una società giovane ma ambiziosa che però non intende forzare i tempi o mettere pressione sui propri tesserati. Il tempo ci darà ragione, sicuri che la passione di dirigenti, staff tecnico e giocatori – ha concluso il direttore generale del Nola Città dei Gigli a.s.d. – darà i frutti sperati di qui a qualche anno”.

Crescono in maniera esponenziale anche i numeri della Scuola federale di Pallavolo del Nola Città dei Gigli a.s.d. Già insignita del Marchio di Qualità d’Argento per l’attività giovanile e del titolo di Scuola Federale di Pallavolo, la “cantera” bruniana con sede presso la VolleyHouseBruno, sta accogliendo quotidianamente circa 120 iscritti. Un record senza precedenti, da leggere come un chiaro messaggio di ottimismo per il futuro. Nuovi campioni e nuove campionesse intendono spiccare il volo per portare in alto il nome di Nola e quello del Nola Città dei Gigli a.s.d.

 

Nicola Alfano

Ufficio Stampa Nola Città dei Gigli a.s.d.