CONDIVIDI

CENTRO ESTER, CONTINUA LA MALEDIZIONE DEL TIE-BREAK

Rossoblu ko col Cerignola, Borghesio: “Perso con una grande squadra”

Centro Ester

Napoli – La maledizione del tie-break continua. Il Centro Ester cede al quinto set anche nel match del PalaDennerlein contro il Cerignola e stabilisce forse un record: cinque le sconfitte delle rossoblu su cinque tie-break disputati in campionato, sei su sei se si considera anche un match di Coppa Italia. Un autentico sortilegio, insomma, materializzatosi stavolta al termine di una prestazione altalenante, quasi da montagne russe, con accelerazioni improvvise alternate a discese da brividi.

Napoletane in campo con Angone in cabina di regìa, Voluttoso opposto, Imbimbo e Scalzone schiacciatrici, Nina e Di Cristo centrali, Canzanella libero. L’avvio di gara è incoraggiante. Ben orchestrato da Angone, il gioco delle esterine è fluido ed efficace. Funzionano anche muro e difesa ed i risultati si vedono (8-5, poi 16-8), anche se sul 22-12 le esterine cominciano a staccare la spina. Il finale di set regala inattese apprensioni (23-18), anche se poi la squadra di Borghesio riesce a chiudere sul 25-18. Il secondo parziale, però, è un calvario. Cerignola scappa subito avanti (5-8, poi 8-13) e la situazione torna subito in equilibrio (15-25). Si cambia campo e cambia un’altra volta l’inerzia della partita. Il Centro Ester si ripresenta agguerrito e determinato, vola al primo timeout tecnico sull’8-0, poi riesce ad amministrare con tranquillità la situazione fino al 25-11 di fine frazione. È il momento di affondare il colpo, di chiudere i conti, ma al cambio di campo accade un’altra volta l’impensabile. Questa volta sono le pugliesi a partire a razzo (0-8), restituendo alle esterine il parziale del set precedente (11-25). Si va ancora al tie-break e ben presto si ripropongono i fantasmi di una nuova sconfitta (4-8, poi 6-11). Voluttoso e Nina guidano la rimonta (10-11), la gara s’infiamma e resta palpitante fino all’ultimo, con le rossoblu che annullano due matchpoint portandosi sul 13-14. Il terzo tentativo, però, è quello buono per Cerignola che porta a casa il primo successo esterno ed irrompe in zona playoff.

“Abbiamo perso contro una grande squadra, forse una delle migliori due del campionato”, sottolinea con sportività il tecnico esterino Nico Borghesio. “Spiace, però, avere ancora una volta pagato un atteggiamento sbagliato. Dopo aver vinto 25-11 il terzo set avremmo dovuto insistere, invece siamo usciti dalla gara. Probabilmente abbiamo perso la partita proprio in quel quarto set, che non abbiamo proprio giocato. Nel tie-break, poi, siamo rimasti vittima delle nostre paure. La maledizione del quinto set? Dobbiamo provare a non pensarci più. Il fattore mentale è importantissimo, spesso ci condiziona. Non deve più accadere, anche perché ci aspetta una partita molto importante domenica prossima a Taranto”. Quindi una considerazione: “Avrei pagato per ritrovarci ad otto punti dopo sette giornate, siamo una neopromossa ma ce la stiamo giocando alla pari con tutte le squadre, anche le meglio attrezzate del girone. Fa rabbia aver perso tante partite in volata, le nostre prestazioni però sono confortanti e dobbiamo ripartire da questo”.

Stregata anche la partita del Centro Ester di serie D, piegato in quattro set al PalaDennerlein dalla capolista Bagnopolis. Rossoblu rimontate dopo aver vinto il primo set (25-17) e costrette a cedere con i parziali di 22-25, 20-25 e 10-25.

 

Tabellino

 

Centro Ester Na-Cav Libera Virtus Cerignola Fc 2-3

Centro Ester Na: Angone 4, Voluttoso 18, Scalzone 10, Imbimbo 12, Nina 16, Di Cristo 7, Canzanella (L), Esposito 3, Galiero, Mottola, Bonsignore ne, La Torre ne. All. Borghesio

Cav Libera Virtus Cerignola Fg: Alfieri 2, Di Carlo 16, Annese 13, Martilotti 18, Tralli 7, Piemontese 13, Tribuzio (L), De Meo 1, Pellegrino ne, D’Ercole ne, Iasparro ne, Valecce (L) ne. All. Drago

Arbitri: Giova di Avellino e Tartaglione di Caserta

Note: parziali 25-18, 15-25, 25-11, 11-25, 13-15. Battute vincenti: Centro Ester 9, Cerignola 9. Battute sbagliate: Centro Ester 12, Cerignola 11. Muri punto: Centro Ester 8, Cerignola 10. Spettatori 150 circa.

Napoli, 30/11/14 Rino Dazzo, Addetto Stampa Pallavolo Centro Ester Napoli