CONDIVIDI

indomita volla

Dopo il turno di riposo previsto dal calendario, torna in campo l’Indomita di coach Roberto Corvo. Domani pomeriggio, sabato, fischio d’inizio alle 16.30, capitan Vitale e compagni faranno visita all’Asd Ischia Pallavolo. Match davvero importante in chiave classifica per un’Indomita reduce da ben due sconfitte consecutive. Prima il ko interno contro il Volla, poi la sconfitta a Saviano contro il Cimitile. Riscatto è, quindi, la parola d’ordine per i ragazzi cari alla presidente Ruggiero. Interrompere subito la striscia negativa è tornare a muovere la classifica deve essere l’obiettivo da raggiungere. Non sarà certo una gara facile. L’Ischia in classifica ha un punto in più dell’Indomita, cinque, ma ha disputato una gara in meno, avendo già osservato i due turni di riposo previsti dal calendario di quest’anno. Due vittorie e due sconfitte fin qui per gli isolani che in casa hanno vinto 3-0 contro Battipaglia e 3-2 contro il Cimitile. In trasferta, invece, l’Ischia ha perso 3-1 sia contro il Net Volley sia contro il Volla. Ma numeri a parte, l’Indomita sa che questo è un match da non sbagliare. L’ha spiegato ai suoi ragazzi nel corso degli allenamenti settimanali il tecnico Roberto Corvo. Serve muovere la classifica anche perché anche nel prossimo turno l’Indomita giocherà in trasferta, precisamente sul campo del Pianura. Da questo punto di vista la consolazione è che nel girone di ritorno saranno ben tre i turni casalinghi consecutivi. Tornando al match di domani coach Corvo potrà contare sull’intera rosa a disposizione e non è da escludere qualche novità per quanto riguarda lo starting six: “E’ sicuramente una partita importante” – ha dichiarato il coach Corvo – “abbiamo approfittato della sosta per mettere a punto alcune situazioni di gioco lavorando con grande intensità. Affrontiamo una squadra comunque ben organizzata che soprattutto in casa riesce a giocare bene. Dobbiamo scendere in campo subito con il giusto approccio, senza regalare nulla e senza commettere errori. In questo momento del campionato muovere la classifica è fondamentale”.