CONDIVIDI

Rossoblu piegate 3-2 in rimonta, coach Borghesio: “Perfette per due set”

Borghesio e squadra

Ugento – Cronaca di un film già visto. Il quarto tie-break del campionato è il quarto tie-break perso dal Centro Ester, che da Ugento porta a casa un punticino e un carico grande grande di rimpianti. Come contro Turi, Megaride e Montescaglioso, la squadra di Borghesio esce sconfitta con la consapevolezza di non aver raccolto per quanto meritato. Tre i matchpoint non sfruttati nel quarto set, tre i punti che Voluttoso e compagne avrebbero potuto portarsi in dote dal Salento. Invece arriva la solita beffa, che nulla toglie – però – all’ennesima grande prestazione sfoderata dalle napoletane sul campo di una delle migliori squadre del campionato. In campo ci va lo starting six consueto, con Angone in palleggio, Voluttoso opposto, Imbimbo e Scalzone in banda, Nina e Di Cristo al centro, Canzanella libero. Dopo aver dominato il primo set (17-25), le napoletane vincono la battaglia dei nervi nel secondo, strappando il successo in volata (23-25). Nel terzo vengono fuori l’esperienza ed il carattere di Ugento, ma le esterine – grazie a qualche innesto dalla panchina – riescono a tenere vivo il parziale fino all’ultimo, cedendo solo 25-21 dopo un coraggioso tentativo di rimonta. Nel quarto i grandi rimpianti. Le rossoblu volano sul 19-23, poi si guadagnano tre palle per chiudere il match (21-24). Ma non le sfruttano. Le pugliesi acciuffano il pari ai vantaggi (27-25) e completano l’opera al tie-break, dove – manco a dirlo – è il Centro Ester a partire meglio (6-8) per poi calare alla distanza. Finisce 15-11, con l’ennesimo boccone amaro da ingoiare.

“Abbiamo perso la partita al quarto set”, spiega il tecnico Nico Borghesio. “Abbiamo commesso troppi errori in battuta, ne abbiamo sbagliate tre di fila nel momento decisivo che poi hanno pesato nell’economia della partita. Più in generale, ci manca sempre la lucidità per chiudere i conti quando occorre ed è un peccato perché per due set abbiamo giocato benissimo, le ragazze sono state praticamente perfette. Dispiace aver raccolto ancora una volta meno di quello che avevamo dimostrato di poter conquistare, ma abbiamo dimostrato ancora una volta di potercela giocare contro chiunque. Anche stavolta abbiamo affrontato una formazione che punta a vincere il campionato, noi invece – sottolinea l’allenatore – puntiamo a fare il nostro percorso, pensando a salvarci il prima possibile. Se continueremo a giocare in questo modo ci riusciremo senza problemi”.

Prima vittoria, intanto, per la seconda formazione del Centro Ester, brava a violare con un perentorio 3-0 il campo della Fortitudo Campagna, reduce da tre successi pieni nelle precedenti tre gare del campionato di serie D. Ottima la prova delle giovani rossoblu, che si sono imposte con i parziali di 24-26, 25-27, 22-25, salendo a quota 4 punti in classifica.

 

Tabellino

 

Ale & Gio Ugento Le-Centro Ester Na 3-2

 

Ale & Gio Ugento Le: Cavarra, Diviggiano, Fanelli, Pindinello, Capuano, Pedemonte, Catalano (L), De Giorgi, Congedi, Ferraro. All. Rampino

 

Centro Ester Na: Angone, Voluttoso, Imbimbo, Scalzone, Nina, Di Cristo, Canzanella (L), Bonsignore, Mottola, Esposito, Galiero, La Torre. All. Borghesio

 

Arbitri: Latronico e Tombolini di Taranto

Note: parziali 17-25, 23-25, 25-21, 27-25, 15-11.

Napoli, 23/11/14 Rino Dazzo, Addetto Stampa Pallavolo Centro Ester Napoli