CONDIVIDI

POLISPORTIVA CIMITILE-INDOMITA SALERNO 3-0

(25-11, 32-30, 26-24)

CIMITILE: Nappi, Marrone, Colucci, Sepe, D’Ambrosio, Rescigno, Boccia, Tizzano, Napolitano, Trinchese, Manganiello (L); All. De Luca

INDOMITA: Morriello, Capriolo, Vitale, Catone, Penna, Memoli, Vassallo, Abate, Laurenzi, Sofia, Autuori (L). All. Corvo

ARBITRI: Chiacchiero e Napolitano di Napoli

indomitavolla3

Sconfitta esterna per l’Indomita Salerno nella quinta giornata del campionato di serie C. A Saviano, capitan Vitale e compagni sono stati sconfitti 3-0 dalla Polisportiva Cimitile. Un punteggio troppo severo per l’Indomita che, ad esclusione del primo set, ha giocato alla pari con la compagine partenopea e avrebbe meritato probabilmente qualcosa in più. Senza Sabatino e Califano, coach Corvo manda in campo Memoli e Vassallo a completare lo starting six con Penna e Vitale, centrali, Morriello, palleggiatore e Capriolo schiacciatore. Il primo set è davvero da dimenticare per Autuori e compagni che raccolgono soltanto undici punti. Ma nel secondo set scende in campo la vera Indomita che comanda il gioco e soprattutto al centro riesce a passare spesso e volentieri. Soprattutto quando, inevitabilmente, e accade spesso in questo parziale la ricezione arriva pulita tra le mani del palleggiatore. L’Indomita non riesce, però, a chiudere il set e si arriva così a un’interminabile sequenza di vantaggi con il Cimitile che, dopo aver annullato diversi setpoint ai salernitani, chiude 32-30. Anche nel terzo set la sfida resta in completo equilibrio e si accende nelle battute finali. Sul 23-19 per il Cimitile, l’Indomita mette a segno un break e si porta avanti 24-23. Sfumato il setpoint, però, i ragazzi di coach Corvo cedono 26-24 al Cimitile che conquista i tre punti salendo al terzo posto in classifica. “Rispetto al match perso contro il Volla” – ha dichiarato coach Corvo al termine della partita – “escludendo il primo set d’ambientamento c’è stata la reazione da parte dei miei ragazzi. Contro una squadra esperta siamo entrati nel match e con un pizzico di attenzione in più avremmo potuto conquistare almeno un punticino. Abbiamo commesso diversi errori e ingenuità. Nel corso del match serve continuità ma sotto quest’aspetto dobbiamo crescere e lavorare”. E per lavorare c’è sicuramente tempo, considerato che nel prossimo turno l’Indomita osserverà il turno di riposo previsto dal calendario. Morriello e compagni torneranno in campo il 29 novembre a Ischia: “Sfida delicata con in palio importanti punti per la salvezza. Ritroveremo di fronte Davide Armidoro che è stato con noi ai tempi della B2. Sarà un match delicato per noi che siamo obbligati a muovere la classifica”.

 

Area Comunicazione

Asd Indomita Salerno


Warning: A non-numeric value encountered in /home/ilmedian/public_html/sport.ilmediano.it/wp-content/themes/Newsmag/includes/wp_booster/td_block.php on line 353