CONDIVIDI

ITALIA FEMMINILE VOLLEY RICEVUTA DA MATTEO RENZI

Nella mattinata di oggi una rappresentanza della nazionale italiana femminile è stata ricevuta a Palazzo Chigi dal Presidente del Consiglio Matteo Renzi. La delegazione azzurra, guidata dal Presidente Federale Carlo Magri e dal Presidente Coni Giovanni Malagò era composta dal Ct Marco Bonitta e dalle giocatrici: Francesca Piccinini, Raphaela Folie, Valentina Diouf, Cristina Chirichella, Noemi Signorile, Sara Bonifacio, Paola Cardullo, Ofelia Malinov e Paola Egonu, accompagnate da alcuni membri dello staff.

Nel corso del suo intervento molto belle le parole spese dal Premier, che ha ringraziato la nazionale azzurra per le grandi emozioni regalate al nostro paese durante il recente Mondiale italy 2014. Renzi ha sottolineato come l’Italia pur non riuscendo a salire sul podio, abbia conquistato la “medaglia dell’affetto” da parte di tutto il numeroso pubblico che ha seguito con passione la rassegna iridata.

“Non vorrei sottolineare solo l’aspetto agonistico e sportivo – ha aggiunto il Capo del Governo – ma mandare anche un messaggio ai giovani che seguono la pallavolo, disciplina affascinante e che soprattutto racchiude una bellissima esperienza di vita”.

La parola è passata poi al Presidente Carlo Magri, cha esordito ringraziando il Presidente del Consiglio per l’ennesima testimonianza di vicinanza dimostrata: “Non è la prima volta che mostra attenzione verso la pallavolo. Se oggi siamo, pur non avendo alcuna medaglia, è anche perché il suo apprezzamento per il nostro movimento è davvero alto. Noi, del resto, abbiamo bisogno dell’aiuto e dell’affetto delle istituzioni.” Il numero uno della Fipav ha poi proseguito: “La nostra costante è cercare di organizzare manifestazioni internazionali in Italia. Credo sia un messaggio di ottimismo e coraggio, per un Paese che in questo momento ne ha bisogno. In merito al Campionato del Mondo sono state brave sia le ragazze, che i comitati organizzatori delle sei città ospitanti. Siamo andati oltre ogni aspettativa. Sono convinto che un Campionato del Mondo, così come il recente Congresso Mondiale Fivb, abbiano un’importante funzione anche dal punto di vista turistico e aiutino a far apprezzare il nostro paese.”

A chiudere la serie di interventi è stato il Presidente del Coni Giovanni Malagò: “Colgo l’occasione per ringraziare il Premier Renzi a nome di tutto il mondo dello sport, perché è fondamentale che il Governo ci faccia sentire questa vicinanza, questo ottimismo, questa positività.”

“Attraverso i Mondiali la nazionale femminile ha sconfessato un concetto che nello sport sembrava sacro – ha concluso Malagò – Quello che si può essere vincenti solo quando si ottiene una medaglia. Questo tabù, questo totem, questo mantra è stato abbattuto. I dati sui tesserati sono esplosi anche dopo il vostro mondiale. A questo punto quello che non abbiamo fatto adesso ce lo teniamo per il 2016”.

A Palazzo Chigi erano presenti anche: il Segretario Generale del Coni Roberto Fabbricini, Il Responsabile della Preparazione Olimpica Carlo Mornati, Il segretario Generale Alberto Rabiti, Il Consigliere federale Luciano Cecchi e il Presidente della Lega femminile Mauro Fabris.

Al termine dell’evento pubblico il capitano della nazionale Francesca Piccinini ha consegnato a Renzi un pallone di Italy 2014 e due maglie dell’Italia: una con il nome Matteo e l’altra con il nome della moglie Agnese. Prima di salutare la squadra il Presidente del Consiglio ha poi mostrato alla delegazione azzurra la Sala del Consiglio dei Ministri, dove si è intrattenuto per una conversazione privata.

 

PALLAVOLO COMUNICATO FEDERALE DELL’11 novembre 2014 a cura dell’ufficio stampa Fipav