CONDIVIDI

Bonitta italia

BONITTA: “Stasera siamo riusciti a chiudere la gara abbastanza agilmente. Rispetto a ieri la squadra è stata più costante, riuscendo a reagire in alcuni momenti non facili. Le ragazze sono state molto ciniche e determinate, spingendo nel momento giusto. Penso che abbiamo mostrato davvero una bella pallavolo e voglio fare loro i complimenti. Domani dovremo sfruttare il giorno di riposo per recuperare le energie, poi ci attenderanno due sfide difficili contro Giappone e Cina. Le nipponiche rispecchiano di più la vecchia scuola asiatica, mentre le cinesi si avvicinano maggiormente al gioco occidentale.”

CENTONI:“Ci voleva un bella vittoria 3-0 perché stasera non siamo incappate in momenti d’appannamento, giocando sempre bene. I tre punti ci danno tanto morale perché volevamo assolutamente toglierci di dosso i due set finali di ieri in cui non eravamo state brillanti. Sono doppiamente felice anche per la mia prestazione, avevo bisogno di fare un po’ di punti. Nel giorno di riposo dovremo sia recuperare le energie che trovare la giusta concentrazione in vista delle delicate sfide contro Giappone e Cina. Rispetto alle due ultime formazioni europee ci troveremo di fronte delle squadre asiatiche che mettono in campo un tipo di gioco molto differente.”

SIGNORILE: “È stata una vittoria bella e convincente, siamo state molto brave a non concederci distrazioni. Contro il Giappone non sarà facile, perché come al solito non faranno cadere una palla e per questo bisognerà sempre mantenere la calma. A livello personale sono contenta di poter dare il mio contributo alla squadra, spero di continuare così.”

RISULTATI SECONDA FASE 2a Giornata

Pool E: (Bari) Dominicana – Azerbaijan 3-1, Italia – Belgio 3-0; (Trieste) Germania – Giappone 2-3, Croazia – Cina 0-3.

Pool F: (Verona) Serbia – Kazakhistan 3-0, Brasile – Olanda 3-1; (Modena) Turchia – Russia 3-2, Bulgaria – Stati Uniti 0-3.

CLASSIFICA SECONDA FASE

Pool E (Bari/Trieste): Cina 14, Italia 13, Dominicana 11, Giappone 8, Croazia 5, Belgio 4, Germania 3, Azerbaijan 2.

Pool F (Verona/Modena): Stati Uniti 15, Brasile 14, Serbia 11, Russia 10, Turchia 4, Bulgaria e Olanda 3, Kazakhistan 0.

CALENDARIO DI SABATO

4 ottobre

Pool E: (Bari) Dominicana – Cina ore 17, Italia – Giappone ore 20; (Trieste) Germania – Belgio ore 17, Croazia – Azerbaijan ore 20.

Pool F: (Verona) Serbia – Stati Uniti ore 17, Brasile – Russia ore 20; (Modena) Turchia – Olanda ore 17, Bulgaria – Kazakhistan ore 20.

IL CALENDARIO DELLE AZZURRE

4 ottobre Italia – Giappone diretta RaiSport 1 ore 20; 5 ottobre Italia – Cina diretta RaiSport 1 ore 20.

PALINSESTO TV SECONDA FASE

4 ottobre

Pool E (Bari) Italia – Giappone diretta RaiSport 1 ore 20.

Pool E (Bari) Dominicana – Cina differita RaiSport 1 ore 22.45.

Pool F (Verona) Brasile – Russia differita RaiSport 1 ore 01.20.

5 ottobre

Pool E (Bari) Italia – Cina diretta RaiSport 1 ore 20.

Pool E (Bari) Dominicana – Giappone differita RaiSport 1 ore 22.45.

Pool F (Verona) Brasile – Stai Uniti differita RaiSport 1 ore 01.20.

FORMULA – Nella seconda fase le 16 squadre rimaste in gara vengono suddivise in due gironi: le prime quattro della pool A giocheranno con le prime quattro della pool D. Altrettanto faranno le migliori dei gironi B e C. Non verranno ripetuti gli incontri già disputati nella prima fase, i cui risultati saranno validi anche per stilare la classifica della seconda parte del torneo. Per capire meglio verranno in pratica formati dei gironi da otto squadre che si svilupperanno in quattro giornate di gara. Le prime tre di ogni girone si qualificano per la fase successiva.

Terza fase – Le sei squadre qualificate dalla seconda fase verranno suddivise in due pool da tre. I gironi verranno così composti: le vincitrici dei gruppi saranno inserite una in un girone e una nell’altro, mentre le seconde e le terze verranno assegnate ad ogni singola pool con un sorteggio.

Fase finale – La prima e la seconda classificata di questi due mini gironi accedono alle semifinali per le medaglie.

VIDEO CHALLENGE SYSTEM – Dalla seconda fase del Mondiale verrà utilizzato Il Video Challenge System e potrà essere richiesto esclusivamente dall’allenatore dopo 5 secondi dalla fine dell’azione. Entrambe le squadre avranno a disposizione due richieste per set. Se dopo la richiesta l’arbitro darà ragione alla squadra richiedente questa manterrà invariato il numero di chiamate a disposizione, in caso contrario diminuiranno a zero.

PALLAVOLO COMUNICATO FEDERALE DEL 2 ottobre 2014 a cura dell’ufficio stampa Fipav