CONDIVIDI

Bonitta italia

BONITTA: “Per riassumere la partita di stasera ci vorrebbe un libro, perché in ogni set le carte in tavola sono cambiate radicalmente. Non siamo stati molto fortunati, prima della partita abbiamo dovuto rinunciare a Carolina Costagrande e poi durante il match si è aggiunto il problema alla Del Core che mi ha costretto a tentare alcune alchimie. Per come si era messo l’incontro, penso sia un punto guadagnato. Abbiamo perso una battaglia e facciamo i complimenti ai nostri avversari che sicuramente sono una buona squadra, ma noi andiamo avanti per la nostra strada.”

CENTONI: “Stasera voglio guardare il bicchiere mezzo pieno e non quello vuoto perché anche la fortuna non è stata dalla nostra parte. In un momento molto difficile abbiamo avuto una bella reazione, anche se potevamo fare meglio in diverse situazioni perché a questo livello basta un centimetro che cambia tutto. La parte positiva è che abbiamo tirato fuori il carattere, reagendo a livello di squadra senza arrendersi mai. Domani si riparte perché a Bari ci aspetteranno delle altre sfide molto dure, ma fisicamente e mentalmente siamo pronte.”

DE GENNARO: “Sicuramente abbiamo avuto un po’ di sfortuna, ma loro sono state brave a non sbagliare quasi niente, mentre noi siamo state meno lucide del solito. Siamo riuscite a portarle al tie-break, ma alla fine l’hanno spuntata loro. Il Mondiale è lungo e noi siamo passate come prime, un ottimo risultato in vista delle sfide di Bari dove ci giocheremo l’accesso a Milano.”

 

Italy 2014 – Il calendario e la classifica della seconda fase

LA QUINTA GIORNATA 28 settembre – Pool A (Roma): Tunisia – Argentina 0-3, Croazia – Germania 3-2, Italia – Dominicana 2-3. Pool B (Trieste): Camerun – Turchia 0-3, Bulgaria – Canada 3-0, Brasile – Serbia 3-1. Pool C (Verona): Messico – Olanda 0-3, Kazakhistan – Thailandia 3-0, Stati Uniti – Russia 3-1. Pool D (Bari): Azerbaijan – Cuba 3-1, Giappone – Cina 2-3, Belgio – Porto Rico 3-0.

CLASSIFICHE GIRONI – Pool A (Roma): Italia 13, Dominicana 12, Croazia 9, Germania 8, Argentina 3, Tunisia 0; Pool B (Trieste): Brasile 14, Serbia 11, Bulgaria 9, Turchia 8, Canada 3, Camerun 0; Pool C (Verona): Stati Uniti 15, Russia 12, Olanda 9, Kazakhistan 6, Thailandia 3, Messico 0; Pool D (Bari): Cina 14, Giappone 11, Belgio 9, Azerbaijan 7, Portorico 4, Cuba 0.

SECONDA FASE

Pool E (Bari/Trieste): Italia, Dominicana, Croazia, Germania, Cina, Giappone, Azerbaijan, Belgio.

Pool F (Verona/Modena): Brasile, Serbia, Bulgaria, Turchia, Russia, Stati Uniti, Olanda, Kazakhistan.

CALENDARIO SECONDA FASE

1 ottobre

Pool E: (Bari) Dominicana – Belgio, Italia – Azerbaijan; (Trieste) Germania – Cina, Croazia – Giappone.

Pool F: (Verona) Serbia – Olanda, Brasile – Kazakhistan; (Modena) Turchia – Stati Uniti, Bulgaria – Russia.

2 ottobre

Pool E: (Bari) Dominicana – Azerbaijan, Italia – Belgio; (Trieste) Germania – Giappone, Croazia – Cina.

Pool F: (Verona) Serbia – Kazakhistan, Brasile – Olanda; (Modena) Turchia – Russia, Bulgaria – Stati Uniti.

4 ottobre

Pool E: (Bari) Dominicana – Cina, Italia – Giappone; (Trieste) Germania – Belgio, Croazia – Azerbaijan.

Pool F: (Verona) Serbia – Stati Uniti, Brasile – Russia; (Modena) Turchia – Olanda, Bulgaria – Kazakhistan.

5 ottobre

Pool E: (Bari) Dominicana – Giappone, Italia – Cina; (Trieste) Germania – Azerbaijan, Croazia – Belgio.

Pool F: (Verona) Serbia – Russia, Brasile – Stati Uniti; (Modena) Turchia – Kazakhistan, Bulgaria – Olanda.

CLASSIFICA SECONDA FASE –

Pool E (Bari/Trieste): Cina 8, Italia 7, Dominicana 6, Giappone 5, Croazia e Belgio 3, Germania e Azerbaijan 2.

Pool F (Verona/Modena): Stati Uniti 9, Brasile 8, Russia 6, Serbia 5, Olanda e Bulgaria 3, Turchia 2, Kazakhistan 0.

FORMULA – Nella seconda fase le 16 squadre rimaste in gara vengono suddivise in due gironi: le prime quattro della pool A giocheranno con le prime quattro della pool D. Altrettanto faranno le migliori dei gironi B e C. Non verranno ripetuti gli incontri già disputati nella prima fase, i cui risultati saranno validi anche per stilare la classifica della seconda parte del torneo. Per capire meglio verranno in pratica formati dei gironi da otto squadre che si svilupperanno in quattro giornate di gara. Le prime tre di ogni girone si qualificano per la fase successiva.

Terza fase – Le sei squadre qualificate dalla seconda fase verranno suddivise in due pool da tre. I gironi verranno così composti: le vincitrici dei gruppi saranno inserite una in un girone e una nell’altro, mentre le seconde e le terze verranno assegnate ad ogni singola pool con un sorteggio.

Fase finale – La prima e la seconda classificata di questi due mini gironi accedono alle semifinali per le medaglie.

PALLAVOLO COMUNICATO FEDERALE DEL 28 settembre 2014 a cura dell’ufficio stampa Fipav