CONDIVIDI

Italvolley

Roma. L’attesa è finita, inizia domani il Campionato Mondiale Femmile Italy 2014 che per la prima storica volta fa tappa nel nostre paese toccando sei città: Roma, Bari, Modena, Trieste, Verona e Milano. Per tre settimane la rassegna iridata catalizzerà le attenzioni degli appassionati in attesa di conoscere la nuova campionessa Mondiale che verrà incoronata il 12 ottobre a Milano.

Un torneo lungo al quale prenderanno parte le migliori ventiquattro formazione del pianeta, tra cui le azzurre di Marco Bonitta. Piccinini e compagne inizieranno il loro cammino domani, quando alle ore 20 (diretta di RaiSport 1) scenderanno in campo al PalaLottomatica di Roma (Pool A) per affrontare la Tunisia. Un impegno sulla carta abbordabile ma, come ricordato più volte dal ct alla vigilia, prendere sotto gamba l’avversario sarebbe un errore che l’Italia non deve commettere. In una manifestazione caratterizzata da così tante partite, importante non sprecare energie e cercare di non tirar per le lunghe le gare più facili.

“Siamo felicissime di iniziare, – le parole di Antonella Del Core alla vigilia – questi ultimi giorni sono stati infiniti e ovviamente non vediamo l’ora di scendere in campo. In questo momento si sommano tante emozioni contrastanti e poi quando si avvicina l’esordio l’adrenalina sale. Non voglio pensare troppo in là, perché bisogna focalizzarci gara dopo gara e poi vedremo dove possiamo arrivare.”

“Sono gasatissima – le fa eco Valentina Diouf al primo Mondiale – la preparazione è stata lunghissima, è tutto l’anno che lavoriamo per questo appuntamento. In gruppo ho visto emozione come è normale che sia, ma ho sensazioni positive perché non ho avvertito tensioni o nervosismi, tutto è filato liscio. La mia speranza è quella di esprimermi in questo Mondiale al meglio delle mie capacità e dare un grande contributo alla squadra. Il fatto di giocare in Italia sicuramente porta più responsabilità, ma noi contiamo sull’appoggio del pubblico. L’obiettivo è arrivare a Milano, un traguardo speciale soprattutto per me perché significherebbe davvero giocare a casa. Abito a quindici minuti dal Forum.”

Ben più esperta, ma ugualmente emozionata, è Paola Cardullo pronta per il suo quarto Mondiale: “Se devo essere sincera non mi aspettavo di essere qui. Adesso inizia a salire la tensione perché questa è una manifestazione molto importante e vogliamo fare del nostro meglio. Guardando al nostro interno vedo un gruppo molto affiatato che ha mixato bene l’esperienza e la gioventù. Abbiamo fame, siamo determinate e tenaci, è uno dei gruppi migliori nei quali sono stata.”

Tornando alla gara di domani, due sono i precedenti tra Italia e Tunisia con due vittorie per le azzurre.

LA PRIMA GIORNATA – Pool A (Roma): 23 settembre: ore 10.30 Argentina – Croazia, ore 17 Dominicana – Germania, ore 20 Italia – Tunisia. Pool B (Trieste): 23 settembre: ore 10.30 Canada – Camerun, ore 17 Serbia – Turchia, ore 20 Brasile – Bulgaria. Pool C (Verona): 23 settembre: ore 10.30 Olanda – Kazakhistan, ore 17 Russia – Thailandia, ore 20 Stati Uniti – Messico. Pool D (Bari): 23 settembre: ore 10.30 Cina – Porto Rico, ore 17 Giappone – Azerbaijan, ore 20 Cuba – Belgio.

CALENDARIO – A questo link è disponibile il calendario completo della prima fase (clicca qui)

PROGRAMMA TV DELLE AZZURRE: 23 settembre ore 20 Italia – Tunisia diretta RaiSport 1; 24 settembre ore 20 Italia – Croazia diretta RaiSport 1; 25 settembre ore 20 Italia – Argentina diretta RaiSport 1; 27 settembre ore 20 Italia – Germania diretta RaiSport 1; 28 settembre ore 20 Italia – Rep.Dominicana diretta RaiSport 1.

PALINSESTO TV DI DOMANI – 23 settembre: ore 10.30 Argentina – Croazia diretta RaiSport 1; ore 17 Rep.Dominicana – Germania diretta RaiSport 1; ore 0.30 Brasile – Bulgaria differita RaiSport 1.

Per il palinsesto completo (clicca qui).

 

I Roster delle avversarie dell’Italia a Roma

 

Tunisia: 1 Fatma Agrebi; 2 Chaima Ghobji; 4 Meriem Mami; 5 Nihel Ghoul; 7 Rahma Agrebi; 8 Kaouthar Jemaii; 9 Maissa Lengliz; 10 Maroua Boughanmi; 11 Meserra Ben Halima; 12 Marwa Barhoumi; 15 Wafa Mnassar; 16 Mariem Brik (C). All. Mohamed Messelmani

 

Germania: 1 Lenka Dürr; 2 Kathleen Weiß; 3 Louisa Lippmann; 4 Maren Brinker; 6 Jennifer Geerties; 7 Jennifer Pettke; 9 Stefanie Karg; 11 Christiane Fürst; 12 Heike Beier; 14 Margareta Kozuch (C); 15 Lisa Thomsen; 18 Wiebke Silge; 19 Laura Weihenmaier; 20 Mareen Apitz. All. Giovanni Guidetti

 

Rep.Dominicana: 1 Annerys Victoria Valdez; 4 Marianne Fersola; 5 Brenda Castillo; 7 Niverka Dharlenis Marte; 8 Candida Estefany Arias; 12 Rosalin Angeles; 14 Prisilla Rivera; 16 Yonkaira Paola Peña; 17 Gina Altagracia Mambru; 18 Bethania De La Cruz; 19 Ana Yorkira Binet; 20 Brayelin Elizabeth Martinez. All. Marcos Kwiek

 

Croazia: 1 Senna Ušic Jogunica; 2 Ana Grbac; 4 Nikolina Jelic; 5 Antonija Kaleb; 7 Bernarda Cutuk; 8 Mia Jerkov; 10 Ivana Miloš; 11 Sanja Popovic; 13 Samanta Fabris; 14 Karla Klaric; 15 Bernarda Brcic; 17 Jelena Alajbeg; 18 Maja Poljak (C); 21 Marija Ušic. All. Angelo Vercesi

 

Argentina: 1 Lucia Gaido; 2 Tanya Acosta; 3 Paula Yamila Nizetich (C); 5 Lucia Fresco; 6 Elina Rodriguez; 8 Sol Piccolo; 10 Emilce Sosa; 11 Julieta Constanza Lazcano; 12 Tatiana Soledad Rizzo; 13 Leticia Boscacci; 14 Josefina Fernandez; 16 Florencia Natasha Busquets; 17 Antonela Ayelen Curatola; 18 Yael Castiglione. All. Guillermo Orduna

 

PALLAVOLO COMUNICATO FEDERALE DEL 22 settembre 2014 a cura dell’ufficio stampa Fipav