CONDIVIDI
Presidente Exton Volley Ball Aversa
da sx: Saccone G., Libraro A., Libraro E., Lombardi A., Figliolia D.
da sx: Saccone G., Libraro A., Libraro E., Lombardi A., Figliolia D.

A distanza di qualche giorno dalla pubblicazione dei gironi di B1 maschile per la stagione 2014-15, il presidente Di Meo fa il punto della situazione: “Ci aspetta un campionato duro e competitivo. Il livello del girone campano rispetto allo scorso anno è molto cresciuto, ci sono squadre come Latina e Civita Castellana che hanno allestito roster molto competitivi – afferma il numero uno della società – le grandi trasferte e le grandi squadre, caratteristiche del prossimo campionato, ci daranno sicuramente del filo da torcere ma noi siamo pronti ad affrontare ogni singola battaglia e siamo già organizzati per questo. Il mio sogno? Riportare Aversa in serie A”. Carico di passione, il tono del massimo dirigente normanno  fa da preludio alle ricchissime novità della prossima stagione dell’Exton. Per una grande squadra ci vuole un grande allenatore e, Georgui Dimitri Draganov, lo è a tutti gli effetti. Bulgaro, sessantenne, coach Draganov è il nuovo allenatore dell’Exton Aversa. Grande conoscitore della categoria, il suo curriculum, oltre a mostrare elevata esperienza sia al maschile che al femminile, tra serie A e B, vanta anche palcoscenici internazionali. Ma, la guida bulgara non è l’unica bellissima novità di casa Aversa. Direttamente dalla fucina di talenti di casa Libraro, Antonio ed Emiliano Libraro, che assieme a Figliolia, Saccone e Lombardi saranno i nuovi “guerrieri” della cordata normanna costruita dal Presidente Meo. Nomi noti alla pallavolo campana e nazionale, che vantano curriculum eccellenti:

Antonio Libraro, napoletano classe 81’, è stato uno dei primi a sposare la causa normanna. La sua riconosciuta esperienza costruita sui campi di tutta Italia tra A e B, sarà uno dei punti di riferimento della cabina di comando della nuova Exton. Palleggiatore di 1,93 cm, viene da due stagioni con la maglia dell’Alma Mater Casandrino in B1.

Diego Figliolia, schiacciatore, classe 80’, reduce da una brillante annata con la maglia della Pallavolo Tuscania, è cresciuto nelle giovanili della mai dimenticata Com Cavi Napoli e vanta nel suo preziosissimo curriculum innumerevoli presenze tra A e B. Strappato alla concorrenza di altre società, con ogni probabilità sarà uno dei pilastri su cui si poggerà la nuova Exton.

Giuseppe Saccone, napoletano, centrale, classe 86’, andrà a rinforzare il reparto dei centrali di casa normanna. Dopo un anno fuori regione, il centralone ex Giotto Casoria, ex Tya Marigliano ritorna in patria con i favori della cronaca, avendo disputato una stagione da protagonista, come acerrimo nemico della Exton, tra le fila della Rinascita Volley Lagonegro.

Emiliano Libraro, opposto, napoletano, ventunenne, è l’ultimo arrivato in casa Exton. Il talento partenopeo, fratello minore del sopracitato Antonio, è stato il protagonista assoluto dei playoff di serie C maschili con la maglia della Viamilanocontel Cicciano.

Annino Lombardi, libero di Atripalda, classe 97’ è uno dei gioielli più preziosi dell’attuale vivaio pallavolistico campano. Nonostante la sua giovane età, Annino ha calcato più una volta il palcoscenico della serie A. Reduce da una burrascosa esperienza con la maglia della Sidigas Hs Atripalda ha chiuso la sua stagione in serie C con la maglia di Avellino.

Alla manifestata gioia per i nuovi arrivi si uniscono i ringraziamenti del presidente Di Meo e della dirigenza tutta a chi lascia dopo aver partecipato all’esperienza indimenticabile dell’ultima stagione. Ad Adam Quarantelli, Beniamino Graziano e Fabrizio Fasulo va un grandissimo in bocca per il proseguo delle rispettive carriere.

Stagione pallavolistica ancora lontana, ma l’attesa sarà colmata da tantissime novità di mercato e non solo!

 Ufficio Stampa

Exton Volley Ball Aversa