CONDIVIDI

Jomi _Lamberti_Lauretti

La solidità di Conversano, la freschezza di Cassano, la voglia di vincere davanti al pubblico amico delle due Teramo, la voglia di stupire di Casalgrande, Ferrara e Nuoro: non sarà assolutamente facile, ma la Jomi Pdo Salerno comincia la sua avventura nella Final Eight di Coppa Italia con l’obiettivo di centrare la finalissima. Nel concentramento di Teramo le salernitane partiranno nella parte destra del tabellone, affrontando nei quarti di finale Casalgrande Padana, sette sconfitto largamente appena una settimana fa alla Palumbo nell’ultima giornata di regular season. In una manifestazione lampo come quella tricolore, si sa, spesso gli equilibri e le gerarchie saltano e le ragazze di coach Cardaci dovranno vender cara la pelle per avere la meglio delle avversarie. Vincendo contro le padane, in semifinale, Avram e compagne troverebbero la vincente di Cassano-Team Teramo, due ossi durissimi, ed, andando ulteriormente avanti, la prospettiva è quella di un atto finale contro l’Indeco Conversano, in un match che potrebbe essere una sorta di finale scudetto anticipata, vista come si è evoluta finora la stagione. Ci sarà tempo, a partire dalla prossima settimana con l’inizio della Poule Scudetto, per pensare alla conquista dello scudetto. Prima bisognerà onorare e possibilmente portare a casa la Coppa Italia, finita nella bacheca della Pdo già quattro volte. Il record di Sassari, che detiene sei coccarde tricolori, può essere avvicinato e così la Jomi Salerno scenderà carica a mille già dal primo match, in programma venerdì a partire dalle 16 (diretta streaming su Pallamano Tv). Coach Cardaci, oltre al nucleo storico, potrà contare su una Amelia Belotti in stato di grazia e che in questa fase cruciale della stagione si candida ad essere il valore aggiunto delle salernitane. Le ex Klimek (la settimana scorsa ben 14 marcature contro Salerno) e Furlanetto però guideranno l’assalto di Casalgrande e proveranno a mettere lo sgambetto alla Jomi nonostante i favori del pronostico siano tutti per le salernitane. Insomma, per questa Final Eight lo spettacolo, in campo e sugli spalti, è assicurato. Quale delle magnifiche otto riuscirà a sollevare al cielo l’ambita Coppa Italia?