CONDIVIDI

jomi salerno

Penalizzata dalle assenze di Napoletano e Benincasa, a corto di soluzioni, la Jomi si arrende ad un Teramo dominante più motivato e ispirato.

Le salernitane ormai certe del quarto posto, nella Poule Scudetto, hanno affrontato l’impegno in Abruzzo con buona determinazione tenendo testa alle padrone di casa per tutto il primo tempo, chiuso in svantaggio di appena una rete (16-15).

Anche nei primi dieci minuti della ripresa la partita la partita è continuata sull’equilibrio fino a quando il Teramo grazie anche ad una serie di settemetri in suo favore, concessi dalla coppia arbitrale ha messo a segno il break decisivo allungando il passo fino alla conquista della vittoria finale.

Per il tecnico Nasta, che ha ormai finalizzato la preparazione della squadra in vista della semifinale play-off che la Jomi giocherà contro il Conversano, non sono mancati gli spunti positivi e negativi sui quali lavorare nelle prossime settimane, nella speranza di non dover perdere più per strada altre giocatrici.

Sotto questo aspetto sarà necessario valutare nei prossimi giorni le condizioni di Lauretti Matos, che ha accusato un forte trauma al ginocchio.

Già deciso il primo accoppiamento di semifinale play-off che mette difrontre Conversano e Jomi, resta da valutare la posizione di Teramo e Cassano. Decisivi sarà lo scontro diretto tra dieci giorni dopo la pausa pasquale, chi vincerà fra le due squadre chiuderà in seconda posizione con il vantaggio della “bella” tra le mura amiche.