CONDIVIDI

f1 prove

Come visto nelle prove invernali, la Mercedes guidata da Nico Rosberg domina e vince il GP d’Australia, prima prova del Mondiale 2014. Vincente si ma poco affidabile, la vettura gemella quella guidata da Lewis Hamilton si ferma poco dopo lo start, vanificando la Pole ottenuta. Stesso inconveniente pare di natura elettronica lo ha avuto Vettel con la Red Bull, fermandosi anche lui dopo pochi giri. La Ferrari sembra affidabile e porta entrambe le vetture al traguardo ma noie elettroniche non consentono ai piloti Alonso e Raikkonen di sfruttare al 100% le loro Power Unit, accontentandosi del 5″ posto per Alonso e dell’8″ per Raikkonen, saliti rispettivamente al 4″ e 7″ dopo la squalifica di Ricciardo con la Red Bull arrivato 2″.

Ricciardo squalificato perché ai controlli tecnici post gara risultava avere a bordo più carburante del consentito, il regolamento prevede un consumo max pari a 100 L circa 140 Kg all’ora. In evidenza la Williams con Bottas.

Di certo vanno fatti i complimenti e un grande in bocca a Lupo al Cavallino Rampante, la macchina c’è, affidabile e al pari di McLaren e Red Bull, ancora indietro rispetto solo alla Mercedes in prestazione.

Massimiliano De Falco