CONDIVIDI

Il Napoli batte 3-1 il Pescara nel turno di domenicale della 20^ giornata di Serie A Tim 2016/2017. Trionfo suggellato nel secondo tempo, dopo un avvio difficoltoso per gli azzurri, da un’incornata di Tonelli, al secondo gol consecutivo in campionato, ed una magia di Hamsik su suggerimento di Zielinski. A chiudere i conti Mertens che devia sotto porta grazie ad un assist di Allan. Sul finale il rigore trasformato da Caprari.

Reina 6: attento nel primo tempo ma quasi totalmente inoperoso. Sul rigore non può nulla.

Hysaj 6.5: sembra tornato ai livelli della scorsa stagione. Quando l’albanese sta bene è una spina nel fianco per qualsiasi difesa.

Albiol 6.5: soffre un po’ nel primo tempo a causa del ritmo altissimo del Pescara ma regge.

Tonelli 7.5: è tornato nei radar si Sarri e difficilmente vi uscirà. Il suo colpo di testa su cross da punizione di Jorginho è decisivo. Il secondo gol in due giornate da titolare, un bottino ricchissimo che lo lancia.

Strinic 7: uno dei migliori. Sta dimostrando di saper sfruttare in maniera eccellente l’occasione avuta. In fase offensiva sembra qualitativamente devastante.

Zielinski 7: soffre nel primo tempo ma i suoi tocchi veloci e la sua determinazione ricordano quelli dei grandi centrocampisti del passato.

Jorginho 7: resuscita nel secondo tempo imprimendo il suo ritmo al match. Soltanto una traversa gli nega un gol meritato.

Hamsik 8: il migliore in assoluto. Faro del centrocampo, spacca la partita con break velocissimi e giocate di prima che illuminano la scena. Il gol è da applausi.

Callejon 6.5: corre per cinque e si divora gol manco facesse il difensore. Prova macchiata da qualche errore di troppo ma grandissima generosità e tecnica nel passaggio.

Mertens 6.5: mette la sua firma nel finale di gara, non la sua miglior prestazione.

Insigne 6.5: nel primo tempo sembra uno dei pochi a provare a spaccare la partita. Alla fine non gli riescono né gol né assist ma qualitativamente si impone nell’arco del match.

Allan 7: entra in campo come una furia, regala assist a Mertens dopo aver rubato un pallone ed infine si destreggia in numeri d’alta scuola.

Giaccherini 6: entra con l’atteggiamento giusto.

Maggio sv.