CONDIVIDI

 

n_2_3La forza delle prime della classe, contro l’orgoglio delle campionesse d’Italia in carica. I presupposti ci sono tutti per assistere ad una grande semifinale tra Indaco Conversano e Jomi Salerno, remake della finale Scudetto di un anno fa che vide uscire vittoriose le ragazze di patron Pisapia. L’una dominatrice incontrastata di regular season e Poule Scudetto, l’altra impegnata nella profonda rifondazione di un roster che ha vinto tutto negli ultimi anni, si troveranno di fronte a partire da sabato prossimo in terra pugliese per le semifinali Scudetto. Sulla carta non dovrebbe esserci storia, con Barani e compagne che dovrebbero riuscire ad estromettere le salernitane, reduci da sei sconfitte su sei nella Poule Scudetto e già sconfitte durante la stagione. Eppure la caratura tecnica e l’esperienza di elementi del calibro di Coppola e Pavlyk oltre alla freschezza atletica ed alla vena realizzativa di Trombetta non saranno facili da mettere sotto. Il sette di coach Nasta arriva, come è spesso capitato in queste settimane, a gara uno di Conversano con diverse importanti defezioni. Napoletano e Benincasa, nonostante qualche progresso, non hanno recuperato dai rispettivi infortuni e non saranno dunque della partita. La Jomi Salerno non vuole però recitare il ruolo della vittima sacrificale venderà cara la pelle già a partire dal match di andata. Nasta pretende una reazione d’orgoglio da parte delle sue giocatrici dopo la pessima Poule Scudetto e non è detto che contro Conversano tutto sia già scontato. D’altra parte stiamo sempre parlando delle campionesse d’Italia in carica.

comunicato JOMI PDO SALERNO