CONDIVIDI

jomi salerno

Con una prova di grande intensità e coraggio, la Jomi Salerno stacca il biglietto per la sua quarta finale di Coppa Italia consecutiva.

Dopo aver trionfato nelle ultime tre edizioni, le salernitane ci riprovano oggi nel catino del Conversano a difendere il titolo, conquistato lo scorso anno a Casalgrande, proprio contro le pugliesi.

Non tragga in inganno il punteggio finale(30-28) con il quale si è conclusa la gara tra le salernitane e le abruzzesi, la Jomi ha dominato in lungo e in largo il match, accusando un calo solo durante una lunga ed esagerata interruzione di gioco, dovuta ad un guasto tecnico al tabellone elettronico. Rispetto alla gara contro Casalgrande, la Jomi ha denotato maggiore sicurezza e fluidità di manovra supportata dai progressi della serba Jacanovic.

Prova di grande cuore da parte del capitano Coppola, in campo nonostante un problema fisico che non le dà tregua da diversi giorni.

“Orgoglioso di questo gruppo -dice il Presidente Pisapia- abbiamo centrato un grande risultato se pensiamo a quelle che erano le premesse della vigilia. E’ il segnale che questa squadra ha la vittoria nel suo DNA”.

 

 

GLOBO-ALLIANZ-BIOAPTA TERAMO – JOMI SALERNO 28-30 (P.T. 14-18)

GLOBO-ALLIANZ BIOAPTA TERAMO: SAVOCA, CANESSA B. 6, DE URIARTE 1, PALARIE 9, GIOIA 1, CANZIO, STANGONI, STETTLER 1, DI MARCANTONIO, CANESSA D. 6, MEDJEDOVIC 3, BASSANESE, PASTOR 1. ALL: SETTIMIO MASSOTTI

JOMI SALERNO: TROMBETTA 6, AVRAM 6, COPPOLA 7, LAMBERTI, NAPOLETANO, FERRENTINO, IACOVELLO, PAVLYK 5, BENINCASA 1, LAURETTI, CASALE, LAMBIASE, DE SANTIS, JOKANOVIC 5. ALL: GIOVANNI NASTA

ARBITRI: FATO – GUARINI