CONDIVIDI

jomi salerno

Un’ autentica lezione di pallamano è stata quella impartita dalle campionesse d’Italia sul campo della matricola Dossobuono.

42 a 18, il risultato finale che testimonia lo strapotere delle salernitane mai messo in discussione dalle padrone di casa. Partita senza storia dal primo al sessantesimo minuto di gioco con il tecnico della Jomi, Giovanni Nasta, che ha fatto ruotare sul campo veneto tutto l’organico a sua disposizione, ad eccezione dei portieri, tutte le salernitane sono andate a segno.

Nonostante la pesante assenza del capitano , la Jomi ha disputato una partita di buon livello, confermando i progressi tecnici e fisici delle ultime settimane. Sugli scudi le veterane Avram e Pavlyk, bene anche la macedone Beba, e le giovani Lamberti,Trombetta, Casale e Lauretti.

Puntuale tra i pali Martina Iacovello.

Grazie a questo netto successo la Jomi si attesta a 7 punti nella classifica generale, e guarda con maggiore fiducia al futuro.

Sabato il campionato osserverà un turno di riposo, per dare spazio al doppio impegno della Nazionale contro la Macedonia.

Tra due settimane la Jomi osserverà al Palumbo il doppio impegno di Coppa EHF.

“Ho assistito ad una buona prestazione della squadra- commenta il Presidente Pisapia- le ragazze hanno dato tutto, anche quando il risultato era più che al sicuro, ma questo è un segnale importante per il futuro. Le giovani crescono e le veterane si mantengono sempre su alti livelli. Il nuovo ciclo inaugurato negli ultimi mesi sta iniziando a drae già i suoi primi frutti.”

 

comunicato JOMI PDO SALERNO