CONDIVIDI

11357380_10205741078958107_376751164313938500_o

 Una sala conferenze colma di spettatori per il primo evento culturale nella nuova sede della biblioteca di Pomigliano d’Arco ( Corso Umberto I ). La serata di mercoledì 20 maggio, targata Leggimi Forte, ha avuto come protagonista la presentazione del libro “L’ultimo testamento. Il sepolcro nascosto del principe di Sansevero ” del dirigente scolastico (nonché ex professore pomiglianese) Aniello Milo. Presenti tra la folla il Sindaco di Pomigliano (Raffaele Russo) e alcuni componenti dell’amministrazione comunale, che ricordiamo, ha gentilmente concesso la sala a Leggimi Forte per rendere possibile questo splendido incontro. Un incontro fatto senz’altro di coincidenze, poiché il palazzo ospite sopraindicato è stato costruito anni addietro proprio dal nonno dell’autore. Un autore che nel testo capovolge i cliché. A moderare , la famosa scrittrice napoletana Patrizia Rinaldi, che definisce questo libro, un percorso in una trascendenza terrena. Un superamento di ogni apparenza quindi. Il testo, la cui trama è stata già abbondantemente accennata nel comunicato dell’evento , è definito ancora dalla Rinaldi “un romanzo strano” , per il suo mescolare in modo perfetto, la predominanza storica, narrativa e noir al tempo stesso. C’è poi chi ama chiamarlo “pasticcio linguistico e narrativo” , per la difficoltà che a volte il lettore può incontrare nel proseguire con la lettura. Il tutto è comunque una maniera dell’autore di svelare con estrema chiarezza che la parola non è null’altro se non una forte necessità. È questo infatti, il senso profondo della scrittura, la quale aiuta a capire perché si sente il bisogno di raccontare e quindi, contribuisce a capire se stessi. Apprezzata anche la scelta dei brani letti durante la presentazione da Silvia De Falco.

Centro Leggimi Forte