CONDIVIDI

LOCANDINA BOOK CROSSING

Il Book Crossing sbarca a Pozzuoli con una formula rinnovata, adeguata anche alla particolare situazione economica che caratterizza l’area flegrea. Ad importare la “pratica dello scambio di libri, un modo originale per far circolare i volumi e le loro idee, attraverso l’agire dei lettori” è la Fabbrica delle Idee ideata e diretta da Silvia Prato, un progetto dell’associazione Nuovi Orizzonti presieduta da Teresa Cannavacciuolo. “Un’iniziativa nata negli USA e diffusasi rapidamente in tutto il mondo – spiega il curatore avvocato Alfonso Maisto – Riteniamo che la cultura è un bene comune e, quindi, tutti i membri della comunità civile, sociale e politica sono responsabili della sua diffusione. A questa missione vogliamo contribuire con la nostra formula finalizzata a fornire alla popolazione uno strumento di diffusione semplice, pratico, economico che consenta, inoltre, di aiutare anche gli studenti ad acquisire testi necessari per la loro carriera scolastica ed universitaria”. Un’iniziativa interessante, rilevante che sarà presentata dettagliatamente nel convegno, moderato da Andrea Di Natale, in programma mercoledì 5 novembre (ore 17.30) presso la sede di Nuovi Orizzonti (via Saba 63, Monteruscello). Dopo i saluti introduttivi di Cannavacciuolo e Prato ci saranno gli interventi del “padre” del progetto, il dottor Maisto, e degli assessori all’istruzione di Pozzuoli Alfonso Trincone, di Bacoli Flavia Guardascione e di Monte di Procida Maria Castiglia. La docente e scrittrice Matilde Iaccarino leggerà alcuni passaggi dei suoi ultimi lavori letterari, “Quattordici” e “Anime Bianche”. Una copia sarà donata al “Book Crossing” che ha tra le sue peculiarità proprio la possibilità data a chiunque di poter regalare propri volumi che saranno inseriti nel catalogo che sarà, poi, disponibile anche sui social network così da essere fruibile comodamente ed in qualunque momenti. Tante caratteristiche per renderlo un servizio utile alla comunità flegrea che è invitata a partecipare.

 

UFFICIO STAMPA

ANDREA DI NATALE