CONDIVIDI

– La mia sul Napoli – rubrica a cura di Crescenzo Tortora

lamiasulnapoli di crescenzotortora

Una tesi recente che spunta come i funghi nel bosco è che Benitez stia facendo di tutto per farsi licenziare. Ma analizziamola questa tesi strampalata, a tratti complottista, e completamente offuscata dalla poca simpatia che i teorici del complotto hanno nei riguardi del presidente.

Secondo questa teoria, il mister Benitez avrebbe a) accettato senza fiatare le presunte scelte di mercato del presidente, b) affermato che, dati gli standard economici delle società, la squadra andava bene così, c) detto apertamente di essere soddisfatto dei giocatori che erano arrivati, d) detto di essere in piena sintonia con società e presidente, e) elemosinato, assieme alla squadra, l’apporto di tifosi e giornalisti napoletani, e nel mentre avrebbe schierato delle formazioni, secondo i cospiratori, immotivate, mettendo in campo giocatori come Gargano e Britos, non schierato in Champions Zuniga ed Inler, solo per fare uno sgarro al presidente, e dimostrargli che la rosa non è all’altezza. Sarà anche tatticamente cocciuto ed avrà fatto degli errori, ma un professionista e uomo serio come Benitez non avrebbe mai fatto una cosa del genere, perché un tale atteggiamento significherebbe, prima di tutto, sconfessare la sua persona e la sua storia, e in secondo luogo, offendere i tifosi del Napoli, che meritano il meglio possibile, da società, tecnico e squadra.

 

Finiamola di tirare fuori teoria poco serie, Benitez potrebbe andare via, la crisi potrebbe diventare irreversibile, tutto è possibile, ma basiamoci sui fatti e non su ipotesi da X-files.

– La mia sul Napoli – rubrica a cura di Crescenzo Tortora

https://lamiasulnapoli.wordpress.com