CONDIVIDI

bob marassi

A Catania il Napoli ritrova i tre punti e rialza la testa. Al Massimino gli azzurri battono 4-2 il Catania e colgono un successo storico che rilancia le ambizioni champions della squadra di Benitez, che allunga sulla Fiorentina, sconfitta in casa contro il Milan, e resta in scia della Roma seconda in classifica. Il  Napoli per la prima volta nella storia riesce a battere il Catania tra le sue mura in serie A e lo fa con autorevolezza e con una squadra priva del bomber Gonzalo Higuain che parte dalla panchina. A riposo per il Napoli anche il difensore Raul Albiol. Benitez lascia spazio a Duvan Zapata in attacco e a difesa conferma l’impiego di Henrique, sempre più protagonista con gli azzurri.

La squadra di Benitez chiude la gara nei primi 45 minuti. Dopo un buon avvio il vantaggio arriva al 17′ dopo una bella azione corale. Hamsik innesca Callejon sulla destra, cross teso dello spagnolo e spaccata sotto misura del colombiano Duvan che ripaga la fiducia del tecnico Benitez firmando il gol del vantaggio.

Il Raddoppio porta la firma di Callejon che al 25′ sfrutta un’errata uscita di Andujar che pasticcia con la difesa e a porta sguarnita insacca in rete il gol del 2-0. Da applausi il passaggio di esterno di Lorenzo Insigne.

Strepitoso il gol del 3-0 a firma di Henrique. Il difensore brasiliano  conferma la sua duttilitá e si riscopre prezioso anche in veste di goleador con un gran gol dalla destra da posizione defilata. Un gran tiro al volo che si insacca all’incrocio dei pali che non lascia scampo al portiere Andujar.

Il poker arriva nel finale di tempo, ancora una volta con Duvan Zapata che per una sera spegne le polemiche e realizza una doppietta sostituendo nel migliore dei modi il Pipita Higuain.

Nel secondo tempo  il Napoli lascia spazio al Catania e i rossoblu accorciano per due volte le distanze, prima con un gol di Monzon che al 52′ insacca una corta respinta di Reina, e poi con Gyomber che di testa svetta in mezzo alla difesa insaccando il 2-4 finale.

Per gli azzurri un successo preziosissimo che riporta il sorriso in casa Napoli a pochi giorni dalla sfida al San Paolo contro la capolista Juventus. Una sfida che a Napoli ha sempre un fascino particolare.  Gli azzurri avranno pochi giorni per prepararla nel migliore dei modi per provare a fermare la squadra di Conte che sta facendo registrare dei numeri impressionanti , ma al San Paolo, dovrá vedersela, oltre che con un grande Napoli, con la bolgia e con il calore dello stadio azzurro, sempre al fianco della squadra e pronto a spingere la squadra di Benitez per provare a conquistare un successo importantissimo.

Roberto Sica