CONDIVIDI

image
L’Associazione Musica e Cultura, in collaborazione con le paranze e le associazioni del territorio, organizza la III Ed. di “Terra Murata Festival-Le Voci del Borgo”.
Il 15 – 16 e 17 luglio 2016 nella cornice del Borgo Casamale di Somma Vesuviana (Na) si terrà la terza edizione del festival della tradizione popolare “Terra Murata-Le Voci del Borgo”, con l’obiettivo di dare risalto alle tradizioni locali che ci caratterizzano e ci accompagnano.
Il comitato è tornato con una programmazione di 3 giorni in cui si potrà assistere ai riti della tradizione popolare, prendere parte ai balli e canti con dei veri e propri maestri e partecipare ai laboratori in loco che avranno lo scopo di informare e far divertire i presenti con delle vere e proprie lezioni.
La III Edizione avrà inoltre l’onore di accogliere ospiti del panorama nazionale e sarà possibile ascoltare in chiave rivisitata alcuni pezzi che hanno reso famosa la nostra terra nel mondo.
Il programma:
Venerdì 15 luglio
– ore 20:30 – Giardino Arci: Apertura di “Terra Murata Festival” con Emanuele Ammendola, musicista e cantautore di Somma Vesuviana. L’artista accompagnato dal pianista Luigi Esposito, eseguirà alcuni brani tratti dal suo nuovo album “Migrà” tra cui una personalissima interpretazione della “Tammurriata Sommese” e di “Muntagna ‘e stu core”.
Sabato 16 luglio
– ore 19:00-Largo Gino Auriemma: Apertura della manifestazione “Le Voci del Borgo”, saluto alle autorità e benedizione alle Paranze
– ore 21:00-Borgo Casamale: Rappresentazione dei riti dedicati alla Tradizione
– ore 23:00-Piazzetta Collegiata: Saluto alla Madonna
Domenica 17 luglio
– ore 17:00: Sfilata dei più piccoli per le vie del Borgo
– ore 18:00-Piazzetta Collegiata: Laboratorio di canto e ballo sul tamburo e realizzazione di strumenti musicali ad opera di artisti locali
– ore 19:00-Piazzetta Collegiata: Incontro con Carlo Faiello, cantautore e compositore napoletano, già membro della Nuova Compagnia di Canto Popolare, conosciuto nel mondo per le numerose collaborazioni con artisti del calibro di Roberto Murolo
– ore 20:00-Borgo Casamale: Esibizione delle paranze e dei gruppi intervenuti con canti e balli
– ore 23:00-Largo Gino Auriemma: Saluto finale e chiusura della manifestazione con la rappresentazione “Allargat o ‘chirchio” ed invocazione alla Madonna di Castello