CONDIVIDI

Real Ottaviano- Spartak S. Nicola 5-3

Real Ottaviano: 22 Liccardo ,24 Sorrentino, 5 De Luca Pasquale, 28 De Luca R, 17 Cuomo, 10 Suarato , 99 Altomare,12 Aprile. All. Iamunno

Spartak S. Nicola :29 Ferrante, 18 Franzese, 11 Brunelli, 5 Ferrante, 8 Mormone, 17 Dello Stritto, 6 Scialla, 24 Sivo, 22 Sgambato, 10 Somaripa, 30 Ferraro, 99 Murante. All Piennello

Reti: 3′ Mormone, 10′ Murante, 12′ Suarato, 30′ Brunelli, 31′ Altomare, 2′ St Cuomo, 13′ St Suarato, 30′ St Suarato

img_2648.jpeg
La cronaca:

Un’altro passo avanti, anzi, altri tre! Al Jimmi’z la Real Ottaviano batte 5-3 lo Spartak San Nicola e allunga in testa alla classifica, complice la sconfitta del Gladiator contro il Cus Caserta. Rossoblù ora a +11 punti dalla seconda, un margine importante che piano piano spalanca le porte della Serie B.

Ma andiamo alla gara, Real in campo con la formazione rimaneggiata. Iamunno, tra infortuni e squalifiche è costretto a rinunciare a Campano, Coppola,Amirante, Mazzocchi e Attanasio. In campo la novità Pasquale De Luca, arrivato in settimana.

Gara subito impegnativa con gli ospiti vicini al vantaggio in avvio. Prima Brunelli va via in slalom e trova l’opposizione di Liccardo in uscita, poi Mormone ci prova da fuori area ma Liccardo respinge ancora.

Al 3′ lo Spartak viene premiato: tiro cross dalla sinistra, e tocco sotto misura di Mormone che da due passi firma l’1-0.

Lo Spartak ci prova ancora dalla distanza ma Liccardo si distende a terra e blocca la conclusione.
La Real prova a reagire con Capitan Suarato, ma per due volte il pivot rossoblù non inquadra la porta.

Ci prova pure Altomare con un tiro ravvicinato, ma il portiere Ferrante dice no.

Lo Spartak gioca d’astuzia e al momento opportuno affonda il secondo colpo. Suggerimento centrale per Murante che in mezzo a quattro avversari trova il tiro vincente e batte Liccardo per la seconda volta.

La reazione rossoblù è affidata ancora una volta a Suarato che va via sulla sinistra e cerca l’angolo più lontano, ma il pallone questa volta è respinto dal palo.

I rossoblu ci provano ancora, prima con De Luca, poi ancora con Suarato e poi con una giocata di Altomare, ma il gol non arriva.

Al 12′ però la spinta rossoblù sfonda il muro dello Spartak e da una combinazione Suarato-De Luca nasce il gol dell’ 2-1. De Luca vede Suarato al centro che da due passi batte Ferrante e accorcia le distanze.

Lo Spartak si riporta avanti e sfiora il gol con Murante, poi sono i rossoblu a rendersi ancora pericolosi con una giocata di Suarato respinta con i piedi da Ferrante e poi con un siluro dalla distanza di Aliberti.

La gara è bella e combattuta e al tentativo dello Spartak con Scialla fa seguito la risposta di Suarato respinta ancora da Ferrante.

I rossoblu insistono e ci privano dalla distanza. Prima con un diagonale di Cuomo che esce a lato di pochissimo, poi con un tiro di Aliberti respinto da Ferrante.

Al 28′ La Real ha l’occasione per pareggiare. Suarato in area viene steso da Mormone, l’arbitro concede il rigore. Dal dischetto si presenta Altomare ma Ferrante si distende e nega la gioia del gol al capocannoniere rossoblu.

Gol mangiato gol subito, la regola non sbaglia, e lo Spartak trova subito il tris grazie a una magia di Brunelli che con un tocco da sotto spedisce il pallone all’incrocio dei pali insaccando il gol del 3-1.

La Real non molla e nei minuti di recupero del primo tempo, Altomare con un tocco morbido trova subito il gol che tiene vivi i rossoblu e manda le squadre a riposo sul risultato di 3-2 in favore dello Spartak.

Nella ripresa la Real cambia subito marcia e al 2′ minuto uno strepitoso Cuomo pareggia i conti con un rasoterra vincente che vale il 3-3.

La Real cerca subito il vantaggio con un diagonale di Altomare ma Ferrante è fortunato e devia in angolo.

Dopo pochi minuti è ancora Altomare a provarci dalla distanza, ma il suo bolide è deviato in angolo da Ferrante.

Al 13′ però la resistenza dei casertani cede: Altomare centralmente serve Suarato che a tu per tu con Ferrante, controlla con eleganza e di controbalzo deposita il pallone in rete per il sorpasso rossoblu del 4-3.

Un minuto dopo il Capitano ha l’occasione per firmare il tris personale ma da due passi si divora clamorosamente l’occasione cogliendo il palo.

A 16′ gli ospiti si procurano una punizione dal limite per un’uscita fuori area di Liccardo. Il portiere rossoblù rimedia subito respingendo la conclusione potente di Brunelli.

Al 18′ bella azione della Real. Altomare scambia con De Luca, tacco tra due avversari e diagonale di Altomare deviato in angolo da Murante.

Al 25′ brivido Real, Brunelli va via sulla sinistra e cerca il diagonale che si stampa sul palo.

Nel finale la gara è combattuta, ma a mettere la parola fine, ci pensa ancora una volta capitan Suarato, che ben servito da Altomare, sulla linea di porta non può fare altro che ribadire in rete firmando la sua tripletta personale e il 5-3 che chiude i conti.

Altomare ha l’occasione per arrotondare il risultato ma dopo aver messo a sedere anche Ferrante calcia a lato.

Azione fotocopia per lo Spartak ma Brunelli in pieno recupero calcia ancora a lato.

Finisce così. La Real batte 5-3 lo Spartak San Nicola dopo una gara bella e combattuta ben giocata dai Casertani, ma la capolista dimostra ancora una volta la sua forza conquistando tre punti pesantissimi è un successo che vale l’allungo in classifica e tre passi avanti verso la serie B!

Ecco la sintesi della partita e le interviste a fine gara:

[youtube url=”www.youtube.com/watch?v=-qGoDGUhwrk” width=”560″ height=”315″]

Ufficio Stampa Asd Real Ottaviano