CONDIVIDI

GrassiI tifosi azzurri aspettavano il nome a centrocampo, un giocatore che avesse un certo curriculum, invece arriva un giovane di prospettiva, Alberto Grassi da Lumezzane, classe 95 (21 anni il prossimo 7 marzo) cresciuto nell’Atalanta, dalle giovanili fino alla prima squadra. Dal suo esordio il 22 novembre del 2014 ha totalizzato 16 presenze nel campionato di Serie A, 13 solo in questa stagione. Dall’Under 16 gioca in quasi tutte le compagini giovanili nazionali, ha anche 2 presenze in Under 21. Gioca da mezzala, quindi si presenta come alternativa a Hamsik e Allan, meglio a destra. Giocatore completo, di resistenza e di corsa. Commenti positivi sul nuovo acquisto del Napoli da parte di Mondonico, Orsi, Brovarone, Filardi, e altri ancora, e anche di Favini, storico talent scout dell’Atalanta.

Ma vediamo cosa ci dicono le statistiche di Squawka.com sul giocatore bergamasco (limitandoci alle prime 20 giornate di questa stagione), se confrontato con quelle di Hamsik, Allan e David Lopez. Premetto che questi numeri possono essere strettamente collegati al modo di giocare di una squadra, e quindi alle richieste del mister, che può pretendere dai suoi giocatori comportamenti diversi in campo (avevo descritto alcune qualità del Napoli in questo articolo).

Grassi ha giocato 976 minuti in questo campionato, più di David Lopez, fermo a 421, è chiaro che lo spagnolo ha davanti a sé giocatori di più elevata qualità, vedremo se Grassi troverà più spazio.

In termini del “Performance Score” totale fornito da Squawka.com (leggete questo articolo per una spiegazione di questo punteggio), Grassi ha un punteggio (normalizzato ai 90 minuti) di 7.3, Allan ha 8.8, David Lopez 16.7 e Hamsik 36.1. Ma se consideriamo il suo “Performance Score” difensivo (che tiene in conto soltanto degli interventi difensivi), allora Grassi supera tutti gli altri con un 8, seguono David Lopez con 1, Hamsik con -0.4 e Allan con -3.8. Se si considerano i giocatori del campionato di Serie A con almeno 10 partite giocate, nella classifica del “Performance score” difensivo Grassi è alla posizione 17 tra i centrocampisti, 88 se si includono tutti i giocatori.

Peggio degli altri in termini di percentuale di passaggi completati, solo 79%, contro gli 87% di Hamsik, 85% di Allan e 89% di David Lopez. 15 tiri effettuati, e ha un basso livello di accuratezza, solo 27%, Hamsik ha tirato 45 volte (giocando quasi il doppio dei minuti), e arriva al 49%. Ma passiamo al lato difensivo che lo può rendere prezioso, come evidenziato dal suo “Performance Score”. In termini di duelli vinti è in linea con i suoi futuri compagni, 46% di successo, peggio di lui solo David Lopez con 43%, sul 49% Hamsik e Allan. 27 palloni intercettati, 1 ogni 36 minuti giocati, per Hamsik, Allan e David Lopez 1 ogni 100-140 minuti. Grassi si è liberato spesso della palla quando in difficoltà, 21 volte, 1 volta ogni 46 minuti, David Lopez una volta ogni 84 minuti, 1 volta ogni 200 minuti circa per Hamsik e Allan, ma ho mostrato come sia una prerogativa del Napoli non gettare mai il pallone (leggi qui). Per lui anche 1 rosso e 5 gialli, il Napoli è molto più corretto negli interventi.

Quindi un giocatore con spiccate doti difensive, che si verrà a giocare non molti minuti, perché ha davanti a sé due mezzali che difficilmente perderanno il posto. La domanda è quindi, quanto spazio avrà da qui a fine campionato? Se il Napoli ci ha visto giusto, potrà racimolare minuti importanti e fornire un contributo di sostanza, allargando la rosa di questo Napoli, che vede davanti a se mesi impegnativi. La legge del campo ci darà la risposta e ci permetterà di capire anche dove può arrivare questo ragazzo.

Crescenzo Tortora

La mia sul Napoli

il blog: lamiasulnapoli.wordpress.com

Metti Mi Piace sulla pagina Facebook, vai qui.
Segui @lamiasulnapoli su Twitter, vai qui.
Segui la rubrica anche su Google+, vai qui.
Segui l’account su Instagram, vai qui.
Iscriviti al canale Youtube, vai qui.