CONDIVIDI

Soccer: Serie A; Napoli-TorinoInter, Fiorentina e Juventus superano i rispettivi avversari, la Roma si ferma a Verona. Tocca al Napoli sbrigare la pratica Torino, dimenticare la pausa natalizia e non perdere punti. Come sempre, gli incidenti di percorso sono dietro l’angolo, la pausa avrebbe potuto far calare l’attenzione, la felicità che vive la città e la squadra avrebbe potuto dare un senso di appagamento. Ma capitan Hamsik e i suoi compagni sono presenti, anche punzecchiati dal proprio allenatore, che tenta in tutti i modi di tenere alta la concentrazione, anche con dichiarazioni che ad alcuni non piacciono. Inter, Fiorentina e Juventus chiamano, Insigne e Hamsik rispondono

Dal primo minuto si percepisce che il Napoli può far male, ci prova con Higuain, due volte con Callejon e con Hamsik. Ma il gol è questione di minuti. Precisa e veloce azione degli azzurri, palla ad Higuain che dal centro allarga di prima per Callejon, che stranamente si trova sul fronte sinistro dell’attacco azzurro. Lo spagnolo serve di prima Insigne, che attende il tempo necessario per piazzare la palombella, che Padelli non può contrastare in alcun modo. Di prima, veloci, al volo, chirurgici, con la classe di tutti gli attaccanti azzurri, Higuain che esordisce, Callejon che appoggia, e Insigne che finalizza. Occasioni per Insigne e Higuain, che hanno poca fortuna. Il Napoli domina, ma Reina deve metterci non solo carisma, ma anche esplosività e tecnica, di testa Quagliarella, e il portiere spagnolo salva il risultato, un gol per i nostri in tutti i sensi! Poco dopo arriva il pareggio. Ghoulam stende Peres, non è chiaro se il rigore ci sia o meno, ma va sul dischetto Quagliarella, Reina ci va vicino, ma è gol per il napoletano, che non esulta. Il Torino non è sempre preciso e Higuain ci prova, ma la scaglia alta. Ma il Napoli vuole il sorpasso. Insigne dalla sinistra serve Hamsik e gli regala un corridoio con palla al piede. Lo slovacco guarda negli occhi Padelli, lo ipnotizza, e scaglia un bolide che si infila tra le gambe del portiere torinista, ed è gol.

Il Napoli continua il suo gioco anche nel secondo tempo. Grande punizione di Insigne che si stampa sulla traversa. Non arriva l’occasione giusta. E iniziano i cambi, il primo azzurro ad uscire è Insigne, entra Mertens. Nel proseguio del tempo entreranno anche Allan per David Lopez e Chalobah nel finale per Hamsik. Con l’ingresso di Maxi Lopez il Torino ci guadagnerà, il biondo torinista sarà una brutta gatta da pelare per i difensori azzurri. Gli ultimi 20 minuti vedono gli azzurri soffrire gli avversari, e per troppa sufficienza si lasciano andare ad errori di palleggio ed in fase difensiva, che avrebbero potuto causare ben più danni che semplici patemi d’animo. Mertens è il solito diavoletto impazzito, che mette pepe dal suo lato, e tenta anche una bella conclusione, poco fuori. Si registra nel finale l’espulsione dei due tecnici.

Il Napoli resiste, porta a casa 3 punti importanti per comunicare alle altre che c’è e ci sarà ancora per molto. Sono tra i migliori in campo Insigne, 1 assist e 1 gol, e Callejon, che si fa sentire in fase passiva, recuperando molti palloni, e tentando anche degli inserimenti, propiziati dal piede di Valdifiori. Il metodista azzurro è artefice di una buona partita, il Napoli può vantare due ottimi giocatori nel ruolo. Higuain fa una partita di sofferenza, perché marcato stretto tra le maglie granata, ci prova più volte e propizia il primo gol azzurro. Lo stesso David Lopez, tanto criticato, in una macchina perfetta come il Napoli, non dispiace, semplice, essenziale, ma c’è. Hamsik segna, e dimostra di poter mettere il suo zampino quando serve. Bene la difesa, Hysaj ottimo sulla destra in coppia con Callejon. Ghoulam fa una sciocchezza in occasione del calcio di rigore, bene i centrali. Reina fa una cosa e la fa buona. Mertens è come al solito da manicomio.

Aspettando Frosinone, per chiudere il girone d’andata da primi, secondi, terzi, oppure quarti, perché la Juventus è tornata, avere la Vecchia Signora a ridosso delle prime sarà un bene o un male?

Crescenzo Tortora

La mia sul Napoli

il blog: lamiasulnapoli.wordpress.com

Metti Mi Piace sulla pagina Facebook, vai qui.
Segui @lamiasulnapoli su Twitter, vai qui.
Segui la rubrica anche su Google+, vai qui.
Segui l’account su Instagram, vai qui.
Iscriviti al canale Youtube, vai qui.