CONDIVIDI

IMG_8876-0.png

Una serata magica, uno spettacolo dinamico e ricco di emozioni. Sold out venerdì sera al Teatro Summarte di Somma Vesuviana per lo spettacolo di Sal Da Vinci: “Se Amore é Revolution”. Uno show di oltre due ore di musica alternati a sketch, narrazioni e danza con l’omaggio alla città di Napoli è un mix di sonorità, ritmo e tanta energia che Sal ha saputo mettere sul palo trasmettendola al pubblico sommese.

Uno dei maggiori spettacoli musicali del poliedrico artista partenopeo con la regia di Gino Landi, gli sketch, affidati all’attore Lello Radice nella parte del «disturbatore» positivo e nell’occasione, direzione artistica affidata a Lucio Pierri.

Una serata che ha incantato il pubblico sommese, sul palcoscenico del teatro Summarte, l’ennesimo spettacolo di grande valore, in una stagione teatrale ricca di grandi appuntamenti.

Non solo musica, Sal da Vinci, autentico re dei musical, si è confermato grande artista, con un concerto dinamico alternato da balli, coreografie, momenti comici e poetici è un pensiero alle tragedie che in questi giorni stanno avvenendo nel mondo.

Sul palcoscenico si è esibito anche il figlio Francesco nuovo talento che è stato protagonista del famoso musical Stelle a metà che sotto la guida di Sal Da Vinci sta girando l’Italia. Tanti le fan che lo hanno attesso dopo lo spettacolo per chiedergli un’autografo o un selfie. Come sempre Sal Da vinci si è mostrato disponibile e caloroso, ecco il suo saluto nelle interviste realizzate da Giuseppe Francesco Maiello:

[youtube url=”www.youtube.com/watch?v=Yy0VXudPNsc” width=”560″ height=”315″]

Servizio a cura di Roberto Sica interviste a cura di Giuseppe Francesco Maiello