CONDIVIDI

5f6a0b8d99a4a14455d62b41f823128b_169_lDopo aver ufficializzato il rumeno Chiriches, arriva la firma del terzino albanese Elseid Hysaj dell’Empoli. Futuro tutto da decifrare per il Napoli, che si accinge a vivere la stagione delle scommesse. Hysaj, classe ’94, è un terzino destro, ma all’occorrenza può essere schierato anche come terzino sinistro. La duttilità è sicuramente un punto a suo favore. Bel fisico e una buona corsa, non facile da superare nell’uno contro uno. E’ un giocatore cresciuto in italia, quindi sarà uno degli 8 “italiani” in rosa previsti dalla normativa federale. La sua è una bella storia, la potete leggere in questo articolo. Nel 2012 esordisce in Serie B con l’Empoli, guadagnandosi un posto da titolare, debutta in Serie A nella scorsa stagione. E’ un nazionale albanese, e vi debutta nel 2013, totalizzando 14 presenze. Il giocatore albanese si era già espresso sul suo approdo a Napoli nelle scorse ore, mostrando tutto il suo entusiasmo al portale albanese panorama-sport. Hysaj non è un giocatore affermato, e va considerato come una promessa e una scommessa che deve dimostrare il suo valore in un club importante come il Napoli. Sul fronte sinistro, con Ghoulam e Strinic il Napoli sembra essere coperto, a destra si punta sul giovane albanese, che andrà ad affiancare Christian Maggio. Allo stato attuale, per la sua esperienza, è possibile che Maggio rimanga il titolare sulla fascia destra, ma le decisioni del mister potrebbero sorprenderci. Infatti, Sarri ha allenato Hysaj, lo conosce bene e sa cosa può fare, e questo è un punto a favore del giovane terzino. E’ inoltre ragionevole pensare che Sarri lo abbia consigliato o abbia almeno approvato il tentativo di prelevarlo dall’Empoli. E lo stesso Elseid conosce i movimenti della difesa a 4 di Sarri. Va dato merito a Maggio di aver sempre dato il massimo, e con discreti risultati, ma spesso ha mostrato dei limiti evidenti. Hysaj saprà scalzarlo?

Crescenzo Tortora

La Mia sul Napoli

il blog: lamiasulnapoli.wordpress.com

Metti Mi Piace sulla pagina Facebook, vai qui.
Segui @lamiasulnapoli su Twitter, vai qui.
Segui la rubrica anche su Google+, vai qui.