CONDIVIDI

image

 

 

Per il secondo appuntamento con la rubrica Sport Politiche e Territorio, a cura de Il mediano Sport che attraverso le interviste ai sindaci e alle amministrazioni locali fa un punto della situazione delle strutture, impianti sportivi e dei progetti per lo sport,  la nostra redazione ha incontrato il sindaco di Poggiomarino Pantaleone Annunziata. Ecco l’ intervista al sindaco:

“Per parlare della situazione sportiva a Poggiomarino bisogna fare innanzitutto un discorso più ampio, nel senso che, per un corretto utilizzo dello sport da parte degli utenti, giovani e meno giovani noi abbiamo inizialmente voluto effettuare una vera e propria riqualificazione per avere un’ambiente adeguato allo sport.”

“Per quanto riguarda le strutture comunali, c’è il Campo Aurora gestito dal comune, e la mia amministrazione si pregia di aver reso agibile una struttura che prima era inagibile.”

“Sulla questione degli altri sport è chiaro che si muovono le associazioni private rispetto alle quali il Comune cerca di essere vicino nei limiti dei tagli del bilancio che ci sono stati imposti. E chiaro che a Poggiomarino ci sono importanti realtà ciclistiche e podistiche, tanto è vero che ogni anno si assegnano dei premi in merito a queste due attività, e ci sono anche dei corsi sub per quanto riguarda la nautica, su queste però, ripeto si muovono le associazioni private.”

“Per quanto riguarda questo sport che si è sviluppato negli ultimi tempi, cioè quello della corsa, che definirei spontanea, noi come amministrazione, una delle prime cose che abbiamo fatto, è il nostro lunghissimo marciapiede, che è uno dei più lunghi d’Italia, che stiamo riqualificando. Una prima parte è giù stata riqualificata e prevede piste ciclabili e podistiche, al momento, grazie al programma di accelerazione della spesa, siamo in corso d’opera per la riqualificazione di tutto il marciapiede, che appunto prevede percorsi ciclistici e pedonali. Quindi , in sostanza, gli spazi pubblici, stiamo cercando, attraverso queste opere di riqualificazione sistematica del territorio di Poggiomarino per renderlo fruibile per queste attività. “

Poggiomarino di sera rappresenta davvero una bella realtà, al momento,ripeto, siamo in una fase di riqualificazione del secondo tratto che prevederà la possibilità di dar vita ad una pista ciclabile e podistica a cielo aperto.

In merito a questa situazione della realizzazione di impianti sportivi che prevedono la collaborazione tra Istituzioni e privati il Sindaco si è espresso cosi:

“In merito a questo è nota la mia posizione, quando c’è la necessità, di favorire alcune deroghe che permettono la costruzione di centri sportivi, e l’ amministrazione che rappresento, nella massima trasparenza se ne fa promotrice.

Al momento attendiamo dei pareri per un centro sportivo in zona Fornillo e ci auguriamo, , e non vorrei essere smentito dai tempi, magari nel prossimo consiglio comunale, a breve di promuovere un altro centro sportivo.”

Riguardo alle difficoltà e all’Iter di queste pratiche aggiunge: “ Non mi piace muovere critiche o accuse nei confronti di altri Enti, ma è chiaro che un’amministrazione, in questo caso quella comunale, si trova a dover dialogare con altri enti, per questioni burocratiche ci sono dei tempi da rispettare e una situazione di questo tipo deve essere normalmente accettata, ma alla fine è giusto anche, perchè si deve verificare la correttezza dei procedimenti.”

Lo sport dal punto di vista personale del Sindaco Annunziata:

“A dir la verità non sono uno sportivo, ma lo sport che amo e che seguo è il ciclismo, sono un vecchio “pantani ano” e ovviamente poi il calcio, seguo le squadre locali e sono tifoso allo stesso modo di Napoli e Avellino.”

Per chiudere l’intervista una suggestione riguardante il giro d’Italia a Poggiomarino: “ Non penso, diciamo che il Giro d’Italia non partecipa molto nelle nostre zone perché sono zone prevalentemente pianeggianti ed hanno bisogno di salite che qui non trovano.”

 

Ecco il video dell’intervista a cura del Mediano Sport

[youtube url=”www.youtube.com/watch?v=LpU6D2mmNJ4″ width=”560″ height=”315″]

Rubrica a cura di Roberto Sica e Luigi Iervolino

(ndr)- Per un problema tecnico ci scusiamo per la qualità dell’audio.