CONDIVIDI

Settimana difficile per il calcio europeo. Prima la discesa distruttiva dei vichinghi olandesi, che ferisce Roma e l’Italia intera, lasciando allibito un intero paese, che per la sua politica di sicurezza all’acqua di rose non ha potuto nulla contro qualche centinaio di deturpatori edili. Civiltà nordica contro civiltà italiana? In Grecia, dopo i gravi incidenti che hanno preceduto il derby di Atene tra Panathinaikos e Olympiakos, il nuovo governo di Tsipras decide di chiudere i campionati, e sospendere tutte le attività calcistiche a tempo indeterminato, il calcio in Grecia si ferma. Civiltà ellenica? Inimmaginabile una cosa del genere in Italia, che ha nel calcio uno dei suoi maggiori contribuenti, per fortuna non siamo arrivati a questi livelli. Anche se il calcio Italiano vive la bizzarra storia del Parma, sull’orlo del fallimento, società passata di mano in mano negli ultimi mesi, una squadra che era stata bocciata dagli enti UEFA ed era stata esclusa dalla Europa League, accesso guadagnato sul campo. Invece la FIGC consente ai parmigiani di iscriversi tranquillamente al campionato di Serie A. L’esclusione dalla coppe europee ci avrebbe dovuto far drizzare le orecchie molto tempo fa. Questa è la civiltà del calcio Italiano? Ora assistiamo a sequestri, giocatori e dipendenti che non percepiscono stipendi da mesi, e un possibile fallimento, che avrà un impatto importante sul campionato, falsandolo in maniera indubitabile. E poi lo stato di polizia contro i tifosi romanisti in trasferta in Olanda, perquisizioni, arresti, atti a prevenire ritorsioni e gesti di violenza, in un paese, dove, a differenza del bel paese, le leggi sono sicure e le pene sono certe. Civiltà di polizia? Qualche problema anche a Firenze, che ospita il Tottenham. E Napoli non è da meno, si leggono di almeno due situazioni molto spiacevoli, che vedono tifosi turchi subire delle violenze da presunti tifosi del Napoli, tifosi? La civiltà di quelli che vogliono far affogare Partenope, che già se la passa male.

La partita di oggi aveva ed ha poco da dire. Corposo turnover per il Napoli. Rafael titolare. I turchi si affacceranno nei pressi di Rafael in poche occasioni. Il Napoli è presente in avanti e avrà già nel primo tempo molte occasioni per segnare. L’unico gol della partita arriva al 18’, magnifico cross in verticale di Mertens, Callejon si fa trovare da solo davanti alla porta e tira, ma la palla è ribattuta, De Guzman approfitta del rimpallo e segna. Callejon inizia la sua sfida contro il gol e il portiere avversario. Ancora occasioni per Callejon e de Guzman. Anche Mesto arriva al tiro, ruba palla in posizione centrale, tira, ma male. Un gol di Mesto avrebbe potuto ravvivare la partita e cambiare le sorti dell’intero Universo.

Che noia, quindi ho dato un’occhiata a quello che succedeva in Olanda. A Rotterdam si gioca Feyenoord-Roma e una banana di plastica fa la sua comparsa sul campo, lanciata dai tifosi di casa verso Gervinho, quasi a completare una settimana terribile per l’immagine del calcio europeo. Civiltà razziale. L’arbitro, in pieno rispetto delle regole Uefa, avverte dell’eventuale sospensione del match in seguito ad altri atti del genere. Al San Paolo, Inler cerca di rivitalizzare la partita, fa un passaggio preciso ad un avversario, arriva una grande parata di Rafael, poi c’è il gol, che è annullato per fuorigioco. Una partita che ha veramente poco da dire, ma il Napoli è molto aggressivo sui portatori di palla avversari, Jorginho è salito in qualche occasione per fare densità in avanti. Nel frattempo, il Feyenoord è in 10 e la Roma ha segnato alla fine del primo tempo. Non contenti, in uno stadio senza protezioni e senza pista è facile tentare il tiro al bersaglio, e i tifosi olandesi continuano a dimostrare la loro civiltà nel lancio di oggetti. La civile terra nordica ci dimostra che dopotutto il male può attecchire ovunque. Alla faccia della civiltà.

Si va negli spogliatoi (a Napoli e a Rotterdam), inizia il secondo tempo, e a Napoli la partita è sempre più noiosa. Da notare che nonostante il match fosse abbastanza poco appealing (interessante, come direbbero gli inglesi), il campione del Napoli, Higuain, se la gioca, è aggressivo, viene a prendersi la palla sulla trequarti. L’impegno civile del Pipita. A Rotterdam l’arbitro sospende la partita per lancio di oggetti, Pardo su Canale 5 ci informa sul proseguo: ”ten minutes to wait”. La partita riprenderà presto. Ritorno al San Paolo e succede qualche cosa, entra Zapata per Higuain. Callejon ha deciso che vuole cambiare sport e passare al bowling, ha 3 ghiotte occasioni (colpisce anche un palo), non  riesce a segnare, una maledizione la sua, da spanish sniper (per citare il nomignolo che gli affibbiai in occasione di Cesena-Napoli), il Callejon di questa fase sembra più un cross-eyed sniper (cecchino strabico). In Olanda il Feyenoord pareggia, la Roma ripassa dopo poco. Piovono accendini verso il portiere della Roma. A mediaset dicono: “Sembra una tabaccheria”. Nel frattempo a Napoli entrano anche Gabbiadini e Hamsik per Callejon e de Guzman, e la partita prosegue lentamente verso il 90’. Si sono registrati anche degli incidenti tra Curva A e settore ospiti. Fumogeni verso i turchi, che reagiscono con i seggiolini divelti. Sono intervenute le forze dell’ordine. E scontri fuori lo stadio. Arresti e fermi. Il peggio dei partenopei e degli ottomani. Gesti di civiltà da curva a curva.

Il Napoli vince facile al San Paolo. E’ agli ottavi. In Europa League da 5 partite senza subire gol. Anche la Roma vince, ma che brutto spettacolo in Olanda, oggetti lanciati in campo, atti di razzismo, partita sospesa, beffarda conferma della guerriglia a Piazza di Spagna e degli irreparabili danni alla Fontana della Barcaccia del Bernini. Civiltà europea. Tutte e cinque le italiane passano, tra qualche ora il sorteggio. Bene per il ranking Uefa!

Napoli in lotta su tutti i fronti. Ancora tante partite, la spiaggia è ancora lontana e il turnover funziona. C’è sempre da lavorare, la prossima campagna è a Torino. Si giocherà anche lo scontro diretto tra le prime due. Chi se ne avvantaggerà?

Crescenzo Tortora

La Mia sul Napoli

lamiasulnapoli.wordpress.com

Soccer: Europa League; Napoli-Trabzonspor