CONDIVIDI
Bargnani ancora out (fonte internet)
Andrea Bargnani  (fonte internet)

Andrea Bargnani negli ultimi due anni ha attraversato un calvario lunghissimo, tanti sono gli infortuni che hanno condizionato pesantemente sulle prestazioni del mago. Quando tutto sembrava risolto l’ala dei Knicks si è fermata nuovamente per un indolenzimento al polpaccio, l’entità dell’infortunio non sembra grave ma lo staff medico di New York non ha lasciato trapelare nessuna informazione su un suo possibile rientro nell’immediato.  Bargnani fu scelto nel lontano 2006 come prima scelta assoluta al draft dai Toronto Raptors, le prime stagioni sono state senz’altro positive tanto da valergli un megacontratto da 10 milioni di dollari a stagione per cinque anni; le difficoltà sono sorte proprio dopo la stipulazione di questo contratto, di fatto Bargnani è stato trattato come una stella dalla franchigia quindi l’aspettativa verso di lui è  stata molto alta, purtroppo il mago molte volte non è stato all’altezza del suo blasone. Nella passata stagione Bargnani è passato alla corte dei Knicks ma la situazione non è di fatto migliorata, per di più si è ritrovato in una franchigia con il cartello dei lavori in corso ben esposto al Madison Square Garden. Dopo una metà opaca di stagione arrivò per di più l’infortunio al gomito che lo ha tenuto fuori per più di 60 partite, da allora il mago ha totalizzato poco più di venti minuti di gioco. Phil Jackson ha dichiarato di avere molta fiducia nelle possibilità di Bargnani, il Coach Fisher  gli ha riservato una specifica dimensione nel sistema di gioco dei Knicks, l’augurio per l’ala (ma anche per il basket italiano) è quello che il prossimo rientro sia quello definitivo. E’ giunto il momento per il mago di estrarre il coniglio del cilindro perché la sua magia nel mondo Nba può ancora lasciare il segno.

Vincenzo Torino