CONDIVIDI

La quindicesima giornata del girone c di Lega Pro si è aperta con il pareggio per 1-1 tra Messina e Catanzaro. Colpo esterno del Foggia in casa della Casertana: i rossoneri vincono 2-1 grazie ai gol di Iemmello e Cavallaro e superano in classifica proprio i padroni di casa. La Paganese supera di misura la Vigor Lamezia grazie ad una straordinaria rovesciata di Herrera poco prima dello scadere dei primi quarantacinque minuti. Vittoria importantissima per il Benevento che espugna 2-0 il “Granillo”: i sanniti passano in vantaggio dopo appena due minuti con Alfageme e raddoppiano alla mezz’ora con Scognamiglio. Il Lecce batte 4-1 in rimonta il Melfi. I lucani passano in vantaggio con Berardino al 41′, i pugliesi trovano però subito il gol del pari con Papini che sfrutta una papera del portiere avversario. I giallorossi completano la rimonta ad inizio ripresa, prima con un colpo di testa di Abruzzese al 47′, poi al 53′ Moscardelli firma il 3-1. All’87’ è Bogliacino a chiudere la partita sul definitivo 4-1.

benevento

La Juve Stabia risponde alla vittoria del Benevento e batte 2-1 il Savoia, agganciando proprio i giallorossi in classifica. Successo preziosissimo della Salernitana che schianta la Lupa Roma con un netto 4-0. I granata sbloccano il match al 9′ con Trevisan e raddoppiano al 28′ con Franco. Nella ripresa chiudono la partita con Trevisan e con Gabionetta che chiude i conti all’89’. Barletta e Aversa Normanna non vanno oltre lo 0-0. Il Cosenza piega 3-1 in rimonta l’Ischia e si allontana così dalla zona retrocessione.

Francesco Carbone