CONDIVIDI

bob marassi

Punteggio pieno…almeno in Europa League. Il Napoli vince a Bratislava e con 6 punti vola in testa al girone europeo grazie alle reti di Hamsik e Higuain.  Sei punti, come quelli conquistati dal Napoli in pochi giorni.  Sassuolo e Bratislava, due vittorie che gettano acqua sul fuoco e portano tranquillità al Napoli.  A suon di vittorie, gli azzurri rialzano la testa, in campionato come in Europa, dove, un super Hamsik, che torna da ex in patria, stende lo Slovan con due prodezze: nel primo tempo al 35′ mette la testa sotto un cross delizioso di Koulibaly, anticipando il portiere per insaccare il prezioso gol dell’1-0, poi nella ripresa, inventa l’assist al bacio per il neo entrato Gonzalo Higuain che in mezzo a due avversari vola in cielo schiacciando in rete il 2-0 finale che spinge il Napoli in testa al girone.

Una vittoria che consente al Napoli di guardare con maggiore serenità al futuro, sia in Europa League, dove gli azzurri, appaiati in testa al girone stanno procedendo nel migliore dei modi per chiudere presto la qualificazione al turno successivo senza problemi, e sia in campionato, dove la squadra di Benitez, potrà preparare più tranquillamente le gare, a iniziare da quella di domenica sera contro il Torino al San Paolo, una gara che precede lo scontro contro l’ex tecnico azzurro Walter Mazzarri a San Siro che si giocherà il 19 Ottobre.

Sorrisi azzurri a Bratislava, anche per alcune conferme in campo. Nell’ennesima formazione inedita schierata da Benitez con Ghoulam e Maggio esterni, Britos e Koulibaly centrali, con il francese protagonista e sempre più in crescita, e turno di riposo per Albiol, a centrocampo, buona prova di  Lopez, questa volta al fianco di Inler, mentre nella linea a tre alle spalle di Duvan agisce Hamsik affiancato da Mertens e De Guzman.  Un buon Napoli, anche se a tratti la squadra di Benitez ha lasciato troppo spazio agli  avversari rischiando in più di un’occasione di subire il gol che avrebbe riaperto la gara e chissà, magari compromesso il risultato finale. Invece, nel finale ci hanno pensato loro, i soliti spagnoli, i top azzurri , a dare una marcia in più alla squadra mettendo al sicuro il risultato e i tre punti. In particolare è bastato il Pipita, poco più di un minuto  e Gonzalo, entra in campo al posto di Duvan e mette la firma sulla gara raccogliendo un cross al bacio di Marek Hamsik schiacciando in rete le ansie azzurre e chiudendo così la pratica Slovan Bratislava.

Soddisfazione per gli azzurri e per il tecnico spagnolo che ritrova la tranquillità della sua squadra e loda i suoi giocatori per il gioco espresso, nonostante qualche difficoltà creata dalle ottime individualità dello Slovan: “Sono soddisfatto, la squadra mi è piaciuta per l’atteggiamento avuto in campo ed il gioco espresso…La squadra era tranquilla e si vede che ha acquisito fiducia. Dobbiamo proseguire così, la strada è giusta e dobbiamo dare continuità ai risultati.”.  

Benitez indica la strada da seguire,  quella della tranquillità e della continuità, caratteristiche direttamente proporzionali alla crescita del Napoli, e dopo Sassuolo e Bratislava su questa strada bisogna preparare la sfida di domenica sera contro il Torino, per continuare la crescita e percorrere ancora la scia dei sorrisi azzurri…

Roberto Sica