CONDIVIDI

bob marassi

Ci risiamo!!! Ancora un flop…il secondo consecutivo in campionato, una sconfitta che da il via alle polemiche e agli inevitabili strascichi per un inizio di stagione poco confortante per i tifosi azzurri.  Tre giornate tre punti. Ko con Chievo e Udinese e già 6 punti di distacco dalla coppia capolista Roma e Juventus, ancora loro due a guidare anche questo campionato.  Se ci aggiungiamo anche l’uscita dalla Champions, e un mercato poco esaltante, ecco allora scatenarsi i filosofi del calcio e gli pseudo allenatori e intenditori e i soliti polemici della situazione, sempre pronti a gettare fango sul Napoli e sulla squadra.

La situazione non è delle migliori, e su questo siamo d’accordo, due sconfitte consecutive fanno sempre scattare un’allarme, e gli azzurri, mercoledì contro il Palermo al San Paolo, sono già chiamati al riscatto immediato, così com’era avvenuto per la gara casalinga di Europa League contro lo Sparta Praga.

A Udine il Napoli non meritava di perdere, perchè l’Udinese non ha creato particolari occasioni per vincere la partita, ma c’è da dire che gli azzurri, in campo con un’inedita formazione piena di novità, non hanno entusiasmato più di tanto, creando pochi pericoli alla retroguarda friulana che ha saputo approfittare dell’unica occasione concessa dal Napoli per conquistare tre punti preziosi.

Non è un bel momento per il Napoli, e questo si sa, ma dopo appena tre giornate di campionato non è il caso di creare ancora allarmismi e di ipotizzare sconvolgimenti come l’esonero del tecnico spagnolo o addirittura la cessione della società.

Mercoledì gli azzurri hanno l’opportunità di rialzarsi e questa continuità di gioco con partite ogni tre giorni, forse è la medicina giusta per cancellare in fretta questo brutto momento e rimettersi in carreggiata per disputare una grande stagione. C’è scetticismo… ma andiamo avanti con fiducia…

Roberto Sica