CONDIVIDI

L’Editoriale de “Il Mediano Sport” – a cura di Roberto Sica

bob marassi

Il colpo di coda… resta quello di Genova. Nell’ultima giornata di calciomercato tutti (o quasi) speravano in un colpo di mercato finale da parte del Napoli, per rinforzare la rosa azzurra e sperare disputare una stagione da protagonisti… per non dire di puntare allo scudetto (come qualcuno ha dichiarato…).

Lunedì 1 Settembre ore 23.00. scatta il gong… chiude il calciomercato e non arriva nessun botto di finale, nessun colpo di coda per il mercato del Napoli. “Il colpo di coda” resta soltanto quello di ieri sera a Marassi. Un colpo (quello di De Guzman) che salva la faccia al Napoli. Nella prima giornata di campionato in uno straordinario stadio Marassi, dove vince lo sport e la fratellanza dei tifosi, il Napoli vince in extremis grazie a un gol a tempo scaduto del neo acquisto De Guzman. Una rete che regala tre punti al Napoli e un parziale riscatto dopo l’eliminazione in Champions League ai danni dell’Athletic Bilbao.

Era fondamentale vincere e iniziare con il piede giusto, e gli azzurri ci sono riusciti, dopo una gara per niente facile. Dopo un ottimo avvio da parte della squadra di Benitez, ecco subito il vantaggio confezionato dagli azzurri dopo una bella azione avviata da Insigne, cross al bacio di Higuain e gran botta al volo di Callejon che si insacca nell’angolo basso. Ecco a voi il Napoli! Azione da manuale del calcio e palla in rete per una gara che sembra subito in discesa per i partenopei che sembrano voler riscattare subito l’amara eliminazione dall’Europa che conta. Sembra… ma invece non è!!! Gli azzurri con il passare dei minuti si sfaldano e subiscono l’avanzata del Genoa e le giocate della squadra di Gasperini, che si difende bene e cerca il contraccolpo guidata dal rabbioso Pinilla, che dopo vari tentativi salvati dal miracoloso Rafael, ecco trovare , nel finale di tempo il pareggio, grazie ad uno splendido colpo di testa, svettando al 39’ in mezzo a Koulibaly e Albiol. Un pari che sembra smontare il Napoli e rinvigorire i grifoni che vanno a riposo con il meritato pareggio. Nella ripresa la musica cambia, e nel finale di partita il Napoli, dopo una serie di cambi ( in campo Mertens, De Guzman e Michu al posto di Callejon, Hamsik e Insigne), trova le motivazioni e la voglia di vincere, e dopo un assalto finale, ecco al 96’ il gol vittoria firmato da De Guzman, che raccoglie un pallone vagante in area e deposita in rete il preziosissimo gol del 2-1 che vale tre punti importanti per il Napoli. Tra punti pesanti, soprattutto per il morale. Il Napoli esce così da Marassi, iniziando la stagione in testa alla classifica insieme alle protagoniste della giornata. Fra tutte Roma e Juventus, in primis, che negli anticipi di sabato si riconfermano protagoniste del campionato con due vittorie, e poi il Milan di Inzaghi, che fa vedere tante cose buone, supera la Lazio e si candida per un posto da protagonista di questa stagione, oltre all’Udinese del solito Totò Di Natale (doppietta per lui), e il Cesena che sbanca Parma.

A distanza di circa 24 ore, ecco arrivare la chiusura del mercato azzurro. Nessun movimento in entrata, così come aveva anche ipotizzato e anticipato ieri sera mister Rafa Benitez. Nessun nuovo acquisto nell’ultimo giorno per il Napoli, che chiude la campagna in entrata con il “colpo” Lopez, mentre in uscita Bigon piazza Goran Pandev e Blerim Dzemaili al Galatasaray e ottiene nelle ultimissime ore, la rescissione del contratto da parte di Donadel.

Si chiude così il mercato azzurro, tra la delusione di molti, dopo mesi interi trascorsi tra nomi che si rincorrevano: niente Mascherano, niente Kramer, niente Sandro (passato al Qpr proprio nelle ultime ore di mercato), niente Fellaini… solo per citarne alcuni….

Tanti i nomi dei presunti giocatori utili a rafforzare la squadra di Rafa Benitez, ma alla fine i nomi in entrata sono solo quelli di Andujar, Koulibaly, Michu, De Guzman e David Lopez. Mentre a lasciare la maglia azzurra sono Pepe Reina, Behrami, Fernandez, Dzemaili e Pandev, tre titolari e due sostituti. Che vantaggio ne trae il Napoli dopo questo mercato?

Di certo bisogna aggiungere anche i recuperi di Zuniga, Mesto e Rafael che sono da considerarsi quasi come nuovi acquisti rispetto alla passata stagione, nella quale il Napoli, che alla fine è giunto al terzo posto ben distanziato da Juve e Roma e ha vinto la Coppa Italia e ha disputato una grande Champions. Cosa bisognerà aspettarsi da questa squadra quest’anno dopo la cocente delusione dell’esclusione dalla Champions League, (e la conseguente perdita di un bel po’ di milioni) ?

Per gli azzurri sono ancora tanti gli obiettivi di questa stagione: scudetto, piazzamento Champions, Europa League, Coppa Italia, Supercoppa Italia ( a dicembre contro la Juve).

Al di la del mercato e delle polemiche, che ci sono, e ci saranno sempre, è chiaro che il vero giudice sarà solo e soltanto il campo, e solo giocando questa stagione, potremo fare un vero e proprio bilancio.

Il mercato si è chiuso e la parola passa al campo. Fiducia al tecnico e alla squadra…sperando sempre e comunque…in un grande Napoli!!!

 Roberto Sica