CONDIVIDI

L’editoriale de “Il Mediano Sport” a cura di Roberto Sica

bob marassi

Si spegne al San Mames il sogno Champions del Napoli. Azzurri sconfitti per 3-1 dai baschi ed eliminati dalla Champions e “retrocessi” in Europa League.
Agli azzurri non basta il vantaggio firmato dal capitano Marek Hamsik ( il gol della speranza) perché i padroni di casa approfittano degli errori della difesa azzurra e infilano la porta di Rafael per ben tre volte con una doppietta di Aduriz e con il tris finale di Ibai Gomez che firma il 3-1 al 74′ affondando le speranze del Napoli

Europa amara per il Napoli di Rafa Benitez che già comunque alla vigilia aveva detto che non sarebbe stata una tragedia andar fuori. Tragedia forse no, ma tanta
, tanta delusione e tanti soldi persi dalla squadra del presidente De Laurentiis che dice addio all’Europa che conta e ad un bel “gruzzoletto” di denaro che poteva tornare utile anche per completare il mercato azzurro, a pochi giorni dall’inizio del campionato di serie A ( esordio Domenica 31 gennaio alle 20.45 in casa del Genoa).

L’Athletic Bilbao torna in Champions League dopo 16 anni e festeggia nel suo tempio. Il Napoli incassa una tremenda delusione e torna a casa con la certezza di dover disputare solo l’Europa League nella prossima stagione e con la consapevolezza di dover lavorare ancora sul mercato nell’ultima settimana per rafforzare la squadra e per cercare un immediato riscatto in campionato.

Va via così il primo obiettivo della stagione che ridimensiona le aspettative del Napoli e dei tifosi azzurri e lascia l’amaro in bocca e certamente strascichi di polemiche sulla mancata qualificazione e, inevitabilmente, anche sul mercato del Napoli che non ha portato giocatori che potevano dare al Napoli una mano in più in queste due gare per centrare la Champions.

Una delusione che comunque non compromette del tutto la stagione del Napoli che avrà l’opportunità di riscattarsi in campionato, sempre se la società partenopea sarà in grado di rinforzare la rosa in questa ultima settimana, anche per colmare il gap con Juventus e Roma, entrambe rafforzate e che di certo saranno protagoniste anche in questa stagione.

Guardando il rovescio della medaglia, per provare a rendere meno amara la delusione di questa eliminazione, c’è da dire, comunque, che senza la Champions, la squadra azzurra potrà provare a concentrarsi in maniera più decisa sull’obiettivo scudetto che a Napoli sognano da diversi anni.

In primis bisognerà smaltire in fretta questa cocente eliminazione e lavorare sugli errori difensivi che hanno spalancato le porte al successo dell’Athletic. Benitez, se riceverà le giuste pedine per rinforzare la squadra, dovrà trovare, già da domenica prossima a Genova, la strada giusta per far ritrovare l’entusiasmo al pubblico Napoletano, far dimenticare la notte del San Mames e iniziare nel miglior modo possibile il campionato che da questa sera diventa l’obiettivo principale per il Napoli.

Roberto Sica