CONDIVIDI

bob marassi

Niente nuovi acquisti di inizio agosto, di nuovo ci sono solo Michu e Koulibaly, oltre al portiere Andujar, che ieri ha esordito al San Paolo nella sfida con il Psg e la conferma di Gargano nel centrocampo azzurro. Queste le novità della lista Champions diramata ieri sera dal Napoli in vista dei play off Champions contro l’ Athletic Bilbao.  Non ci sono Pandev, Vargas e Fernandez.  Probabile aria di cessione per i tre giocatori azzurri.

Ecco la lista completa con i giocatori che affronteranno il play off Champions con l’Athletic Bilbao (19-27 agosto):

Portieri: Rafael, Andujar

Difensori: Zuniga, Henrique, Albiol, Mesto, Koulibaly, Maggio, Ghoulam, Britos

Centrocampisti: Jorginho, Inler, Dzemaili, Gargano, Radosevic

Attaccanti: Hamsik, Callejon, Mertens, Insigne, Michu, Duvan, Higuain.

In tanti si aspettavano l’annuncio di un nuovo acquisto entro questa data, e l’inserimento nella lista di nuovi giocatori per elevare il livello tecnico della squadra e per far fronte al delicato doppio impegno contro gli spagnoli.  Così non è stato.  Il Napoli affronterà i preliminari con la squadra vista contro Barcellona e Psg, che ha ben figurato, e che comunque ha grandi chance di superare il turno e conquistare la fase a gironi di Champions. A centrocampo, visto che non sono arrivati ancora i nomi che circolavano nei giorni scorsi, primo su tutti Fellaini, ecco la conferma di Walter Gargano, che nelle due ultime gare è sceso in campo tra i titolari e potrà essere a disposizione di Benitez. Tra gli esclusi non fanno meraviglia i nomi di Pandev, che quasi certamente lascerà il Napoli, e Fernandez, ormai ad un passo dallo Swansea, dopo l’offerta di ben 10 milioni di Euro da parte degli inglesi. A questi si aggunge Edu Vargas, che probabilmente non ha convinto Benitez e il Napoli e forse troverà una nuova sistemazione.

Considerazioni e valutazioni riguardo alla lista Champions e non solo… Ieri sera al San Paolo, il trofeo Acqua Lete Cup ha chiuso il ciclo di amichevoli estive del Napoli.  Tante vittorie per gli azzurri, vittoriosi con Feralpisalò, Kalloni, Paok Salonicco e Barcellona e solo una sconfitta, ieri sera contro il Psg degli ex Cavani e Lavezzi. Uno fischiato e l’altro acclamato dal pubblico del San Paolo. Ingenerosi i fischi per il Matador, che in tre anni a Napoli ha regalato tante gioie, un trofeo, 104 gol tra cui tante triplette a Milan, Inter, Roma, Lazio, e addirittura alla Juventus!!! Forse è stata eccessiva la sua reazione dopo i fischi, con un gesto che ha fatto indispettire maggiormente i tifosi del San Paolo che comunque si è diviso, riservando anche qualche applauso e alcuni striscioni di ringraziamento per il matador.

In campo si è visto un buon Napoli, con le conferme di Koulibaly, sempre più leader del pacchetto difensivo insieme ad Albiol, e di un grande Mrek Hamsik, che con la fascia di capitano sul braccio dimostra di voler già guidare il Napoli a grandi traguardi. E poi lui, il bomber  idolo del San paolo che entra e alla prima apparizione dopo il mondiale ci mette pochi minuti per lasciare il segno e infiammare i suoi tifosi. El Pipita Gonzalo Higuain,  trascinatore e punto di forza di questa squadra, pronto ad essere protagonista anche in questa nuova stagione.

Agli azzurri non resta altro che concentrarsi e lavorare per preparare al meglio la doppia sfida utilizzando i giocatori che la società per ora ha messo a disposizione di Benitez. Per la chiusura del mercato c’è ancora tempo, e potrebbero ancora aprirsi nuovi scenari per rafforzare una squadra, che, secondo quanto avrebbe dichiarato il Presidente Aurelio De Laurentiis, punta allo scudetto.

In attesa di novità sul fronte mercato e archiviati i ritiri e le suggestive amichevoli estive è il momento di concentrarsi e lavorare per bene… tra una settimana inizia il calcio… quello vero!!!

Roberto Sica