CONDIVIDI

Siamo a Castellabate in una calda mattinata estiva, l’estate è ormai arrivata, ma loro non smettono di fare gruppo. E’ tempo di tuffarci al mare non per un semplice bagno, ma per una vera e propria sfida  e di affrontare quella che sarà la gareggiata rivelazione dell’anno, 3 i km che li separano da un traguardo molto ambito. I nostri nuotatori sono pronti, hanno viaggiato due ore per arrivare qui, armati di coraggio, grinta e quel che sorprende spirito di squadra.

Sì, perchè il Team della Delphinia capeggiato dal Mister Armando Temponi, ha come unico motto : “NON VINCERE, PARTECIPARE!”. I valori che ogni Gruppo Master che si rispetti dovrebbe avere, quei principi che un degno allenatore come il Temponi ha saputo trasmettere.

I nuovi “Magnini ” del 2000, dalla statura da veri nuotatori hanno superato le loro paure, primo in categoria U20 è classe 1996, si chiama Alessandro Scognamillo che alla fine dei 1500 mt stile e dopo l’ottimo risultato raggiunto si ritiene soddisfatto del suo tempo 11’38” , dice : “ero molto concentrato, sicuramente è più difficile gareggiare in mare, ma di certo la gara di fondo mi trasmette un’emozione più forte”.

Secondo in categoria, subito dopo Scognamillo, si classifica con un tempo di 13′ il grande De Martino Lorenzo , classe 1998. Un atleta così giovane con dei tempi da urlo, De Martino Junior non spende parole negative su questa gara, anzi non si arrende dinanzi alle correnti e mostra forza nella bracciata nuotando nelle prime file per più di metà gara. Afferma di essere orgoglioso e dice: ” bella gara da rifare più volte anche su distanze più lunghe”.

Tutti si ritengono fieri del loro Mister che ha seguito i ragazzi sul bagnasciuga, che instancabile non ha smesso mai di incitarli e incuotere negli atleti più timorosi, visto che per molti si trattava della prima perfomance in acque salate, forza e coraggio. Il Coach Temponi spende parole che fanno emozionare, dice : ” è stato come gareggiare a loro fianco, io a piedi e loro a nuotare”.

La bella Teresa Grano,lei, occhi chiari come l’oceano, un fisico statuario che ti spiazza, prima volta che si cimenta in una gara di fondo, ha sorpreso se stessa, impaurita di non riuscire a vedere il fondo, al fischio di gara parte con un po’ di ritardo per evitare gli altri nuotatori, si mette in gioco e fa bene, un esperimento che per lei è stata una vittoria.  Ha superato le sue paure facendosi largo con dignità, sempre al fianco della sua amica di bracciate, vince un argento, tempo 14′ 55”, dei 1500 mt stile confessa : “i primi 750 mt sono stati molto rapidi, il ritorno un po’ più faticoso con la corrente contro”.

Orgogliosa del risultato raggiunto, è la biondina Teresa Tuccillo, nulla da invidiare, insomma, alla Pellegrini, a soli 15 anni, vince un oro nella sua categoria U20, un’esperienza per lei unica nel vero senso della parola, fino ad ora si era esibita solo in piscina, a fine gara ringrazia la sua squadra e si dice molto felice del supporto del suo allenatore Temponi.

In ultimo, ma non di certo meno importante, la più coinvolgente della Delphinia, De Martino Simona convince i suoi compagni di squadra per questa gara, non le importa se sono avversari, senza di loro sa che non riuscirebbe ad affrontare psicologicamente e fisicamente i tanto temuti 1500 mt , e questo le fa onore. Una positività come quella della De Martino Senior difficilmente poteva sbagliare questa gara, oltre ad avere forza di volontà il suo sorriso è il suo punto di forza. Conquista la medaglia d’oro nella sua categoria con un tempo da invidia 14’47”, dice : ” arrivare senza fiato e passare sotto l’arrivo dove tutti gli altri amici ci aspettavano è stata davvero una grande gioia, sicuramente da rivivere”.

Restate sempre così, avete una marcia in più, non siete concorrenti , siete un gruppo, in mare senza barriere lo siete ancora di più, complimenti !

Ricordate, l’acqua, qualsiasi acqua, è sempre amica per quelli che la amano come voi.

Rachelita Ferrara

delphinia